Tag: Giornata della memoria


Giornata della memoria: sinti e rom, le voci del presente, le radici del passato

“Il sentimento anti-rom è estremamente radicato nella storia e ancora oggi persiste nei comportamenti delle persone, manifestandosi in modo naturale senza che nessuno si indigni”. Così Eva Rizzin, responsabile scientifica del Centro di Ricerche Etnografiche e di Antropologia applicata “Francesca Cappelletto”, è intervenuta al terzo appuntamento di commemorazione della Giornata della Memoria, aperto dai saluti di Olivia Guaraldo, delegata al Public engagement e dall’intervento di...

Leggi tutto...


Giornata della Memoria: una riflessione sulle minoranze etniche

Dicembre 1942, Heinrich Himmler, capo delle SS, ordinò che gli “zingari” del Reich fossero deportati ad Auschwitz: avranno nella matricola sull’avambraccio la “Z”. La persecuzione delle minoranze etniche durante l’olocausto sarà il tema conclusivo del ciclo di incontri proposto dall’università di Verona per la celebrazione della Giornata della Memoria. Dopo la prima conferenza di venerdì 21 gennaio “Tra esclusione e persecuzione. I testimoni di Geova...

Leggi tutto...


Edith Bruck: ho promesso che parlerò

“Da Auschwitz non si esce mai, non ci sono parole per raccontare perché sono state svuotate della loro sostanza” e anche quando ci si prova “non basta una vita a raccontare quello che ho visto e ho vissuto”. Parole: le parole sono ciò che rimane impresso dell’incontro con Edith Bruck, che si è svolto martedì 1 febbraio nell’aula SMT06 del Polo Santa Marta e via...

Leggi tutto...


Giornata della memoria, la testimonianza di Edith Bruck

Martedì 1 febbraio, alle 17.30, nell’aula SMT06 del Polo Santa Marta, via Cantarane 24, Verona, si terrà l’incontro dal titolo “Ho promesso che parlerò. Il lungo viaggio di Edith Bruck nella memoria della Shoah”. Dopo il primo incontro di venerdì 21 gennaio con la conferenza “Tra esclusione e persecuzione. I testimoni di Geova durante il nazismo”  dello storico torinese Claudio Vercelli, l’1 febbraio sarà la...

Leggi tutto...


Giornata della Memoria 2022: l’ateneo commemora le vittime dell’olocausto

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa entrarono nel campo di concentramento di Auschwitz, luogo divenuto simbolo del progetto nazista di “soluzione finale della questione ebraica” che ha portato allo sterminio di milioni di vittime innocenti. Settantasette anni dopo, è più importante che mai non dimenticare quanto è accaduto. Anche quest’anno l’università di Verona, particolarmente sensibile al ruolo pubblico e civico dell’accademia, rinnova...

Leggi tutto...


Storia, memoria e antisemitismo

«Non basta dire: “Mai più”. Occorre far tornare al centro i fatti e la storia: storia che può essere interpretata ma non cancellata e che deve essere utilizzata per interrogarci sul mondo di oggi e sui rischi a cui stiamo andando incontro». Così Renato Camurri, docente di Storia contemporanea all’ateneo di Verona, presenta “Storia, memoria e antisemitismo”, conferenza in programma giovedì 28 gennaio, alle 17...

Leggi tutto...


Ricordando Stefan Zweig, nella Giornata della Memoria

La personalità che voglio ricordare è Stefan Zweig (1881-1942), uno scrittore austriaco che, con opere come La novella degli scacchi (1942) o le sue memorie intitolate Il mondo di ieri (1942), è entrato a far parte del canone della letteratura europea e negli anni Trenta era addirittura l’autore di lingua tedesca più tradotto e quindi più letto al mondo. La sua vicenda ha un valore...

Leggi tutto...


Appuntamenti per non dimenticare

Anche quest’anno l’impegno dell’università di Verona in occasione della Giornata della Memoria si rinnova con due appuntamenti. Il primo “Con voce altrui: l’intertesto francese nell’opera di Primo Levi” si è tenuto il 21 gennaio, a cura di Rosanna Gorris, docente di Letteratura francese; il secondo “Storia, memoria e antisemitismo”, conferenza con Anna Foa, introdotta da Renato Camurri, docente di Storia contemporanea in ateneo, è in...

Leggi tutto...


Giornata della Memoria. L’ateneo ricorda le vittime della Shoah

Il 27 gennaio 1945 cadevano i cancelli di Auschwitz  ed è lì che il mondo vede per la prima volta lo sterminio in tutta la sua crudezza. Da allora il 27 gennaio è la giornata di commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Diverse ogni anno le iniziative celebrative per non dimenticare gli orrori dei campi nazisti. Fra questi, l’ateneo, dal 23 gennaio al 14 febbraio, mette a...

Leggi tutto...


Concerto della memoria

In occasione della Giornata della memoria, tra gli appuntamenti dedicati, l’ateneo scaligero propone, giovedì 25 gennaio, alle 21, in aula T2 del Polo Zanotto, un concerto per violino e pianoforte, in collaborazione con Eadem produzioni. L’evento vedrà la pianista Maria di Pasquale e la violinista Ester Kawula esibirsi in memoria delle prigioniere dei campi di sterminio. Si è scelto il punto di vista femminile per...

Leggi tutto...



Page 1 of 212