Oz, l’emigrazione in scena

Fondazione Aida presenta Oz,spettacolo sull'emigrazione. Previste riduzioni per gli studenti

Oz, storia di un’emigrazione. Questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena alle 21 di venerdì 18 marzo, al teatro Stimate di via Montanari 1. La commedia, ispirata al celebre romanzo per ragazzi di L. Frank Baum “Il mago di Oz”, fa parte della rassegna "Venerdì a teatro – Vat" proposta da Fondazione Aida e Ippogrifo Produzioni con il patrocinio di Esu, ed è diretta da Giulia Viana e Giacomo Ferraù. Tema chiave dello spettacolo è quello, oggi assolutamente attuale, dell’emigrazione. Sono previsti sconti per gli studenti in possesso della carta Esu.

Lo spettacolo. A causa di un uragano, la nave da crociera sulla quale viaggia la piccola e viziatissima Dorothy, naufraga. Al risveglio la bambina si ritrova catapultata in una realtà mai vista prima. Comincia per lei un lungo cammino attraverso paesaggi meravigliosi ma anche terre devastate dalla guerra e dalla povertà. Durante il percorso Dorothy incontra persone incredibili tra cui una ragazza che vuole conquistare il proprio diritto allo studio (lo spaventapasseri che desidera un cervello); un burbero ragazzo che desidera conquistare la libertà di amare chi vuole (il taglialegna in cerca di un cuore); ed un disertore che tutti immaginano gloriosamente morto in battaglia (il leone codardo). Tutti sono in viaggio verso Oz. Verso la speranza, verso l'utopia di cambiare la propria vita. Ma Oz è una finzione, solo una delle tante "Lampedusa" dei nostri giorni.

15.03.2016