Posso giocare anch’io?

Sei giochi di società per trascorrere le vacanze in casa

La crisi sanitaria in corso ci costringerà a passare l’imminente pausa natalizia tra le mura domestiche. Se avete finito la lista di film e di libri che avevate in arretrato e non sapete più come spezzare il tempo, i giochi da tavolo potrebbero fare al caso vostro. I giochi di società che vi proponiamo sono sei e variano per tipologia, difficoltà e modalità di svolgimento.

Dixit” – vincitore del premio “Spiel des Jahres” nel 2010 – propone un sistema di gioco molto facile. Lo scopo è avanzare sul tabellone dei punti: per farlo è necessario, a turno, descrivere una delle carte illustrate presenti nel proprio mazzo. Gli altri giocatori dovranno scegliere la carta che, secondo loro, si avvicina il più possibile alla descrizione del narratore di turno. Una volta scelte le carte, si voterà per quella che si pensa essere del narratore: ogni giocatore che riceverà un voto avanzerà sul tabellone. Il trucco è riuscire a descrivere l’immagine in maniera originale ed inequivocabile!

Un gioco classico, ma che qualcuno può ancora non aver provato, è “Taboo”. Una volta divisi i giocatori in squadre, si avrà a disposizione una notevole quantità di carte. Ciascuna carta presenta due elementi: un elenco di termini che non possono essere utilizzati e una parola in evidenza, che deve essere fatta indovinare senza pronunciare i “termini taboo”. Vince la squadra che riesce a far comprendere più parole possibile prima dello scadere del tempo!

Concept” è un gioco d’intuizione. A turno, due giocatori pescano una carta “concetto” e scelgono una parola o una frase tra quelle presenti sulla carta stessa. Le parole, divise per difficoltà, dovranno essere fatte indovinare agli altri giocatori, posizionando delle pedine su un tabellone contenente delle icone. Facile e difficile allo stesso tempo!

Se preferite i giochi un po’ più dinamici potete provare “Cranium”. Ciascuna squadra dovrà raggiungere la fine del tabellone affrontando ad ogni turno delle sfide. I quattro mazzi di carte presenti propongono diverse tipologie di attività: dal mimo al canto, dagli anagrammi a domande a bruciapelo, dal disegno alla plastilina. La squadra più abile raggiungerà per prima il traguardo!

T.I.M.E” riuscirà a mettere in difficoltà anche i giocatori più esperti. I partecipanti saranno degli agenti dell’Agenzia T.I.M.E. e il loro compito sarà quello di risolvere delle anomalie che si sono create nei canali spazio-temporali prima dello scadere delle Unità Temporali a disposizione. La complessità del gioco è data anche dal fatto che ciascun giocatore deve conoscere le abilità e le capacità del personaggio che sceglierà, al fine di poter cooperare con gli altri e risolvere gli enigmi. Solo così l’universo sarà salvo!

L’ultimo gioco dell’elenco è adatto a chi ama mettere in moto il cervello. “Sherlock Holmes – Consulente investigativo” metterà alla prova i giocatori sfidandoli a risolvere dei casi prima del famosissimo detective. I partecipanti, da uno a sei, avranno a disposizione dei fascicoli con l’illustrazione dei casi e i diversi percorsi che possono essere intrapresi, a seconda delle scelte investigative dei giocatori. Chi catturerà per primo il colpevole?

 

Valeria Filippi, studentessa del corso di laurea in Editoria e giornalismo, stagista dell’Area Comunicazione