Otto marzo: l’università si tinge di rosa

Le iniziative di ateneo organizzate in occasione della Giornata internazionale della donna

Il Cug, Comitato unico di garanzia dell’università di Verona, organizza due incontri e una rassegna cinematografica in occasione della Giornata internazionale della donna. Le iniziative, in scena dal 2 al 23 marzo, nascono per ricordare i traguardi sociali, politici ed economici ottenuti dalle donne. Gli appuntamenti che si svolgeranno in ateneo rientrano nell'ambito della manifestazione "Ottomarzo. Femminile, plurale", promossa dall'assessorato alle Pari opportunità del Comune di Verona. La partecipazione è libera e gratuita.

Gli appuntamenti dell’8 marzo saranno il momento centrale dell’iniziativa. Alle 11.30, nell’aula T1 del Polo Zanotto, si terrà “Genitori e lavoro: facciamo il punto”. Interverranno Marina Garbellotti, presidentessa del Cug, Donata Gottardi, direttrice del dipartimento di Scienze giuridiche e docente di Diritto del lavoro e Rita Querzé, giornalista del Corriere della Sera. Nella stessa giornata, alle 17 in aula T2, è in programma “Noi Donne sul fronte della vita”, una carrellata antologica di poesie, prosa e profili biografici di importanti donne veronesi. Dopo i saluti di Garbellotti e l’introduzione di Elisa Zoppei, promotrice di eventi culturali e coordinatrice dell’evento, interverranno il docente di ateneo Giancarlo Volpato e i poeti Bruno Castelletti, Graziano Cobelli, Diana Maimeri che reciteranno alcune poesie dedicate alla donna. Lo scrittore e poeta Aldo Ridolfi presenterà, infine, il suo racconto "Famiglie, una storia tutta femminile", pubblicato nella raccolta “Luoghi”, edita da Liberamente. Il tutto sarà arricchito dagli intermezzi musicali a cura della musicista d’arpa Alice Adolfi.

“Donne e cinema” è, invece, il titolo della rassegna cinematografica organizzata per l’occasione. Tre gli appuntamenti, che si svolgeranno in aula T5 del Polo Zanotto alle 17.30. A inaugurare l'iniziativa, il 2 marzo, è stata la proiezione di “Angeli d’acciaio”, con l'introduzione di Olivia Guaraldo, docente di Filosofia politica. Il secondo film in programma sarà “Divorzio all’italiana”, proiettato il 9 marzo con la presentazione di Alessandra Cordiano, docente di Diritto privato. Concluderà la rassegna, il 23 marzo, “We want sex”, introdotto da Marina Garbellotti.

24.02.2016

Allegati