Fare il volontario a EXPO 2015

Ricerca del Seminario permanente di studi sul Volontariato "Fuori corso", dedicata ai volontari dell'Esposizione universale di Milano

Il Seminario permanente di studi sul Volontariato “Fuori corso", che afferisce al Centro di ricerche etnografiche e di antropologia applicata “Francesca Cappelletto” del dipartimento di Filosofia, pedagogia e psicologia, ha realizzato una ricerca sui volontari di Expo 2015. Lo studio, che nella sua forma definitiva vedrà la luce nel 2016, fino a oggi ha raccolto informazioni da oltre 2000 volontari.

"Fare il volontario ad EXPO 2015: Analisi del volontariato episodico attraverso l’esperienza dei volontari ad EXPO 2015 e costruzione di percorsi di orientamento al volontariato per i Centri Servizi al Volontariato". Questo il titolo del progetto, nato dalla collaborazione tra i ricercatori dell'università di Verona e il Centro servizio per di volontariato della provincia di Verona. I primi dati, scaturiti dalle risposte dei volontari impegnati nel servizio a EXPO da maggio a agosto, sono stati presentati lo scorso 20 ottobre nella Cascina Triulza di EXPO Milano 2015 all'interno di un convegno dal titolo “Dal grande evento alla cittadinanza attiva”.

Il Seminario permanente di studi sul Volontariato "Fuori Corso" è costituito da un gruppo di ricercatori interessati al fenomeno del volontariato e appartenenti a ambiti rientranti nella grande famiglia delle scienze che studiano le “realtà sociali, culturali, multietniche e multireligiose della contemporaneità, nonché le trasformazioni in corso della dimensione e della concezione dell’umano”: antropologia, psicologia e sociologia. Per l'università di Verona fanno parte del team di ricerca Sandro Stanzani, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Anna Maria Meneghini, ricercatrice di Psicologia dinamica,  Antonella Morgano, assegnista di ricerca, e i borsisti di ricerca Cristina Carbognin e Francesco Fattori.

td

05.11.2015

Allegati