Erasmus + per tirocinio

Opportunità di stage all’estero per gli studenti dell’università di Verona

Svolgere un periodo di stage all’estero durante il percorso formativo, rappresenta un valore aggiunto per il curriculum degli universitari. Ne sono consapevoli gli studenti veronesi, che hanno partecipato numerosi alle selezioni del Bando Erasmus + per Tirocinio.

Sono 46 le candidature idonee pervenute, suddivise nei diversi cicli di studio. In base alla graduatoria e alla disponibilità economica del finanziamento sono 26 gli studenti che potranno partire per effettuare lo stage all'estero beneficiando della borsa di studio.
Dati positivi, commentati da Tommaso Dalla Massara, delegato del rettore per l’Orientamento e le strategie occupazionali. “Sugli stage e i tirocini all’estero avevamo scommesso già da un paio di anni, e adesso cominciamo a vedere dei bei risultati. Questo bando unisce due aspetti su cui l’ateneo sta investendo: l’alternanza tra formazione e lavoro e l’internazionalizzazione”.
Hanno lavorato all'iniziativa l’Ufficio relazioni internazionali, che ha gestito i fondi assegnati dall'Agenzia nazionale Erasmus e stilato le graduatorie, e l’Unità operativa stage e tirocinio, che sta curando invece l'attivazione degli stages che dovranno concludersi entro il 30 settembre 2016.

Entro fine anno sarà pubblicato un nuovo bando per stage all'estero, Erasmus+ REACT, di cui l’Università Iuav di Venezia è ente coordinatore e l’università di Verona è partner insieme all’università Ca’ Foscari di Venezia, l’università di Sassari, l’università di Trento, il Politecnico di Bari, l’accademia di Belle Arti di Venezia e l’università di Bolzano.

td

04.11.2015