Logo della terza edizione del Festival

Dal 18 al 20 settembre, una tre giorni per approfondire e sperimentare tutti gli aspetti del cammino

La terza edizione del Festival del Cammino, manifestazione interamente dedicata al camminare come strumento di benessere e conoscenza, è in programma ad Affi dal 18 al 20 settembre.  L'evento è rivolto a studenti, studentesse e ricercatori di Scienze motorie, camminatori esperti, amanti del viaggio lento, curiosi e appassionati di escursioni.

Il Festival è organizzato da Scienze motorie del dipartimento di Scienze neurologiche, biomediche e del movimento dell'università di Verona in collaborazione con il Comune di Affi e Peschiera, Anwi, Associazione nordic walking Italia, Ceod, Centri educativi occupazionali diurni e Avis, Associazione volontari italiani sangue.

La tre giorni è dedicata alla memoria di Manfredi Salemme, instancabile camminatore genovese scomparso l'anno scorso. Testimonial di Admo, Associazione donatori midollo osseo e autore di memorabili imprese nel cammino di ultraendurance, Manfredi ha collaborato a lungo con Scienze motorie, mettendo la sua esperienza a disposizione della ricerca.

Il festival vuole promuovere un’espressione semplice e fondamentale della motricità umana, il cammino, proponendo momenti ed eventi di approfondimento scientifico e culturale, che spazieranno dalle escursioni a piedi, alle conferenze, a momenti di dibattito e condivisione. Un percorso multidisciplinare, attraverso le innumerevoli espressioni che il cammino può stimolare, articolato in quattro aspetti tematici: benessere, ricerca, educazione, ambiente. Cuore portante dell’iniziativa l’Ultra walking challenge, manifestazione non agonistica di cammino di ultra endurance a scopo scientifico. Una prova di cammino di lunga durata, proposta a camminatori esperti, ma aperta anche a tutti coloro che amano camminare e vogliono confrontarsi con questa sfida. Alla prova verrà affiancato un programma di monitoraggio mirato alla valutazione della risposta psico-fisica al cammino di endurance, che sarà condotto dai ricercatori e dagli studenti di Scienze motorie. La valutazione consiste nella rilevazione continua della velocità di cammino e nella misura dell'affaticamento muscolare e della percezione della fatica. L'Ultra walking challenge prevede le seguenti durate: 6, 12, 24, 36, 48 ore.
Tra le novità della 3a edizione, il corso strutturato di nordic walking, un’escursione notturna da Affi al santuario della Madonna della Corona, un’esperienza di rafting Brentino-Ceraino e il primo Concorso nazionale tecnico di nordic walking, in programma il pomeriggio di sabato 19 settembre: gara tecnica di regolarità, su un circuito di 2 Km da ripetere tre volte. Ottiene minore penalità chi termina i tre circuiti con lo stesso tempo. I partecipanti verranno anche valutati in vari tratti del percorso con delle griglie di valutazione da arbitri debitamente formati.

“Un’occasione -spiega Federico Schena presidente del Collegio didattico di Scienze motorie- per raccogliere tutti i molteplici aspetti del cammino, che non è solo movimento ed esercizio fisico ma coinvolge la persona nella sua globalità e nella sua voglia di intraprendere sempre delle sfide nelle quali mente e corpo vanno in simbiosi. La Ultra Walking Challenge da 6 fino a 48 ore è un po’ l’emblema di questo Festival, ma vi saranno anche la prima gara tecnica di nordic walking, organizzata assieme ad ANWI, nella quale i concorrenti dovranno dimostrare il proprio senso di controllo del ritmo, e una escursione notturna. Un programma denso, rinnovato come ogni anno: un’occasione unica per approfondire il cammino a 360 gradi”.

Il ruolo dell'Università. Scienze motorie studia gli aspetti scientifici e formativi per contrastare la sedentarietà e da anni promuove e organizza, sia attraverso le proprie strutture, sia in collaborazione con enti e amministrazioni del territorio, progetti di attività motoria per la salute e il benessere di tutta la popolazione. Tra le iniziative attuate, i progetti finalizzati alla promozione del cammino hanno trovato il coinvolgimento dei Comuni di Affi e Peschiera, dell'Anwi, dell'Avis.

Il Comune di Affi ha aderito nel 2012 al progetto europeo Set, piano di interventi integrati mirati alla riduzione delle emissioni di Co2 e si inserisce, attraverso l'approvazione del Piano d'azione per l'energia sostenibile, nell'ambito europeo delle città sostenibili. Tra le diverse azioni è stato messo a punto un piano orientato alla promozione del cammino come strumento ecologico che si è realizzato in due distinti interventi: mappatura, adeguazione, e promozione di percorsi esistenti al fine di renderli adatti al cammino per la salute e dare impulso al nordic walking, tecnica di cammino con l’uso di bastoncini che sta riscuotendo notevole successo per i suoi comprovati effetti benefici.

17.09.2015