To be Verona, cibo per il cuore, per la mente e per il corpo

Il joint project tra ateneo e Assimp per la brandizzazione della città e della provincia

Presentato “To be Verona, cibo per il cuore, per la mente e per il corpo”, il joint project di marketing territoriale realizzato dall'ateneo e da Assimp, Associazione imprenditori e professionisti, patrocinato da Comune, Provincia, Confcommercio e Camera di commercio. Il progetto per la brandizzazione della città e della provincia di Verona ha come obiettivo la valorizzazione delle eccellenze del territorio, della storia e della cultura.

“Il joint project – ha spiegato Roberta Capitello, docente di Economia ed estimo rurale dell'ateneo – nasce dalla volontà dell'università di partecipare attivamente ai progetti del territorio. To be Verona è un progetto di durata triennale e parte dal concetto di processo di marketing territoriale. Durante la prima fase, infatti, verranno osservati i turisti e i consumatori attraverso un complesso questionario in sette lingue, che permetterà di prendere in considerazione molti punti e valutare sia elementi tangibili che intangibili. Attraverso questo strumento sarà anche possibile valutare le diverse tipologie di persone coinvolte: turisti, imprese e popolazione”.

“Il 24 ottobre – ha detto Elisabetta de Strobel, art director di Assimp – si terrà alla Gran Guardia una conferenza internazionale che vuole essere una prima riflessione sul perché di questo progetto di brandizzazione territoriale. Verona, attraverso il progetto To Be Verona, vuole diventare una case history perché in Italia un progetto del genere non è mai stato portato a termine”.

Il progetto è sostenuto da gruppo Agsm Verona, Cattolica Assicurazioni, Banca Popolare di Verona e Camera di Commercio (Cciaa). Molti i partner che hanno già aderito: Air Dolomiti, Tocatì, AB Aeterno, Paola D'Arcano, Valemour, ristorante Rubiani, ristorante Ai Masenini e ristorante Peschiera Ai Masenini.

Ascolta il servizio realizzato dalla redazione di FuoriAulaNetwork

 

15.06.2015