La Grande Guerra meschina

Ultimo appuntamento dedicato al centenario della Grande guerra martedì 23 giugno, alle 21.15, al Polo Zanotto

Il cartellone del "Centenario della Grande Guerra" si chiuderà al polo Zanotto il 23 giugno, alle 21.15, con lo spettacolo “La Grande Guerra meschina” di Alessandro Anderloni. Lo spettacolo vedrà la partecipazione di Raffaella Benetti per la parte corale e di Thomas Sinigaglia nell’accompagnamento musicale. L'ingresso è libero e gratuito.

Contenuti.  L’opera teatrale di Alessandro Anderloni è realizzata attraverso la ricerca, l’ascolto e il recupero di episodi storici che si tramandano tra gli abitanti della montagna. Con “La Grande Guerra meschina” il regista affronta argomenti che non sono reperibili nei documenti storiografici, quali ammutinamenti, diserzioni e odio verso gli ufficiali.

Alessandro Anderloni si dedica al teatro fin da giovanissimo, prima come attore, poi come autore e regista dei suoi testi. Più di quaranta gli spettacoli scritti, diretti e messi in scena dagli anni Novanta. Dopo la laurea in Lettere nel nostro ateneo, ha iniziato un percorso professionale di autore e di regista, a cui ha affiancato un'incessante attività di didattica teatrale nelle scuole, nei centri per persone disabili, nel carcere e nei quartieri di paese.

3.6.2015