Un momento della cerimonia in Sala Barbieri

La cerimonia si è tenuta nella cornice di Sala Barbieri

Venerdì 31 gennaio in Sala Barbieri, durante una cerimonia a cui è seguita la conferenza stampa, il Rettore Nicola Sartor ha congedato, con la consegna del sigillo di Ateneo, Antonio Salvini e ha presentato il nuovo Direttore Generale Giulio Coggiola Pittoni che prende servizio il primo febbraio. Nella giornata di giovedì era stato il personale a salutare il dottor Salvini alla conclusione del mandato iniziato nel 2000, con un incontro informale in un clima di grande cordialità.

Il Rettore ha ringraziato il dottor Salvini per sensibilità istituzionale, spirito di servizio, competenza, disponibilità e capacità relazionali. Ha sottolineato come il suo impegno abbia consentito la crescita professionale delle risorse umane dell’Ateneo, ora in grado di affrontare il nuovo assetto organizzativo che sarà impresso dal dottor Coggiola Pittoni. Del nuovo Direttore, il Rettore ha evidenziato le competenze manageriali e la grande esperienza maturata in prestigiosi gruppi nazionali ed internazionali dove ha potuto mettere a frutto la sua visione organizzativa.

Il Direttore Coggiola Pittoni si è detto orgoglioso della nuova esperienza che gli consentirà di portare un contributo di managerialità in una istituzione che fa della ricerca, didattica e cultura la sua mission in quanto, ha affermato, «sono convinto che la cultura sia la massima espressione del vivere civile».

 

Nota biografica del Direttore Generale dell’Università di Verona Dottor Giulio Coggiola Pittoni

Giulio Coggiola Pittoni, 65 anni, milanese di famiglia veneziana, studia a Milano, conseguendo la maturità classica e successivamente la Laurea in Giurisprudenza. Inizia in Federmeccanica il percorso di specializzazione in “Diritto del Lavoro” e in “Relazioni Industriali”. A cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, in un periodo di grandi tensioni sociali, per dieci anni è a Pordenone in Zanussi-Electrolux, prima Direttore delle Relazioni Sindacali di Gruppo e poi Direttore del Personale e Organizzazione della Componentistica. All'inizio del 1987, nel periodo di grande successo della Fiat, Coggiola Pittoni è a Torino, viceirettore Generale di un’azienda della Componentistica del Gruppo, dove allarga le sue competenze alla Pianificazione, al Controllo di Gestione e ai Sistemi Informativi. Due anni dopo rientra a Milano, nel mondo della Chimica, da Direttore Centrale della S.I.O. Società italiana ossigeno, poi diventata Air Liquid Italia. Nel 1996 la multinazionale francese lo trasferisce a Verona a dirigere, da Amministratore Delegato e Direttore Generale, una storica azienda della città, la F.R.O. AIR Liquide  Welding, alla quale imprime una forte accelerazione di crescita anche attraverso l'acquisizione e il consolidamento di aziende in Italia e in Europa. In quegli anni, oltre all’incarico di Presidente del settore metalmeccanico di Confindustria Verona, ricopre diversi altri ruoli internazionali, tra i quali quello di Presidente della tedesca Oerlikon.

Dopo 15 anni Coggiola Pittoni lascia Air Liquide per un nuova esperienza negli Stati Uniti, quale Vice Presidente di Italcementi Nord America, con il compito principale di sviluppare l’organizzazione e di creare un miglior raccordo con la casa madre italiana. Negli States ottiene il riconoscimento americano della Laurea in Legge e di Management delle Risorse Umane.

Nell’autunno del 2005 torna a Verona da Direttore Generale Agsm per una stagione, rivelatasi breve, ma molto intensa e significativa, con la costituzione e il decollo della nuova società Acque Veronesi, il ripensamento sul Termovalorizzatore di Cà del Bue e la presentazione di importanti e concrete proposte per alleanze strategiche.

Nel 2007 è chiamato a gestire, da Presidente Operativo, un delicato caso di crisi, quello della veronese Rotamfer, che era stata completamente bloccata dall'Autorità Giudiziaria per questioni ambientali. Dopo averne riorganizzato le fila, ottenuto il dissequestro degli stabilimenti e nuove autorizzazioni amministrative, l’ha riposizionata sul mercato, in condizioni di normalità, certamente non facili da ottenere per un’azienda dopo una stasi completa di oltre un anno e mezzo.

Negli ultimi tempi Coggiola Pittoni ha svolto anche attività di Advisor di entità non solo industriali.

Dal primo febbraio 2014 assume l’incarico di Direttore Generale dell’Università degli Studi di Verona.

Ascolta le interviste realizzate dalla redazione di Fuoriaula network al Rettore Nicola Sartor al dottor Giulio Coggiola Pittoni e al dottor Antonio Salvini.

 

31/01/2014