La mobilità europea ed extraeuropea all'università di Verona

L’università di Verona, negli ultimi anni,  ha potenziato le opportunità di formazione internazionale rivolte a studenti, docenti e ricercatori. I programmi comunitari di mobilità internazionale coinvolgono 226 università partner appartenenti a 28 Paesi europei, (Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria) 540 studenti in mobilità e 138 docenti coordinatori.

I progetti. La mobilità studentesca in uscita per l’anno accademico 2012/2013 ha riguardato 375 studenti assegnatari di borsa Erasmus. Come ogni anno, in un'ottica di promozione della mobilità Erasmus degli studenti l’università di Verona ha sostenuto un'azione di incentivazione integrando le borse finanziate dalla Comunità Europea con un contributo aggiuntivo di 140 euro mensili per ciascuno studente. L’ateneo promuove, inoltre, la mobilità studentesca Erasmus Placement (per esperienze di tirocinio in azienda) e la mobilità dei docenti e del personale amministrativo (Erasmus Teaching Staff Mobility and Staff Training Mobility). Per l’anno accademico 2012/2013 sono state assegnate 15 borse Erasmus Placement, finanziate con fondi europei e ministeriali, 16 borse teaching staff e 19 borse staff training.

L’ateneo sostiene anche azioni di promozione e incentivazione della mobilità internazionale attraverso il programma “Worldwide Study” che permette lo scambio di studenti per periodi di un semestre o di un intero anno accademico con università extra-europee che hanno stretto specifici accordi di scambio studentesco con l’università di Verona, in 6 Paesi: Australia, Brasile, Canada, Corea del Sud, Messico e Stati Uniti. Per il 2012/2013 sono state finanziate 25 borse di mobilità extraeuropea e per il 2013/2014 sono state assegnate 26 borse con uno stanziamento annuale di circa 100.000 euro. Gli studenti internazionali in entrata, incoming students, provenienti da numerosi Paesi europei ed extra-europei nell’anno accademico 2012/2013 sono stati 289, di cui 259 nell’ambito del Programma Erasmus, 21 per il programma “Worlwide Study” e 9 per il programma Erasmus Mundus”. A questi si sommano gli studenti, i ricercatori e i docenti che hanno partecipato ai progetti di mobilità internazionale “Conoscere la Cina”, promosso da Fondazione Edulife onlus e al bando Cooperint 2011.  In particolare per il progetto “Edulife Travel Education-Conoscere la Cina” sono state assegnate dieci borse di studio, per un totale di 20 mila euro.

Ricerca internazionale. Con riferimento ai programmi di Dottorato di ricerca, sempre più laureati stranieri presentano la propria candidatura per iscriversi ad un corso di Dottorato presso l’università di Verona. Si è passati da 143 candidature nel 2011 a 554 nel 2012. Inoltre, ogni anno, sono circa 10 gli accordi internazionali di co-tutela di tesi siglati con università straniere che permettono ai Dottorandi di ricerca iscritti all’ateneo di trascorrere un periodo di ricerca in prestigiosi Atenei stranieri e ottenere, al termine del corso, un titolo doppio o congiunto. Oltre alla mobilità europea, sono circa 40 gli accordi di cooperazione didattico scientifica con sedi extraeuropee.

Bando Cooperint. Si è chiuso il bando Cooperint 2012 finalizzato a sostenere ed incentivare il soggiorno di docenti stranieri, visiting professors, verso l’ateneo e la mobilità all’estero di dottorandi, ricercatori e docenti dell’università di Verona nel corso del 2013 e del 2014. Con un budget complessivo di 392.500 euro (di cui 91.121,26 euro ricavati tramite l’utilizzo dei fondi 5 per mille relativi ai redditi 2010) è stato possibile finanziare inviti a 18 visiting scholars-professors e borse di mobilità internazionale a 41 dottorandi di ricerca, 9 assegnisti di ricerca e 23 docenti. Con un budget di 108.000 euro, inoltre, è stato possibile finanziare l’attivazione di 3 corsi di studio offerti in lingua straniera per l’anno accademico 2013-2014, di cui 2 corsi di laurea magistrale e 1 corso di dottorato di ricerca.