Innovazione e Nordest a confronto al Galileo Innovactors’ Festival

Dal 20 al 22 giugno a Padova incontri, laboratori, dibattiti sul tema dell’innovazione

Dal 20 al 22 giugno si svolgerà a Padova la prima edizione del Galileo Innovactors’ Festival. Incontri, laboratori, dibattiti ma anche arte, musica e cultura avranno come filo conduttore il tema dell’innovazione e i suoi processi.

L’evento. Da sempre luogo in cui si è sviluppata la più florida industria manifatturiera, sede di innovazioni inconsuete fuori dalle logiche dei grandi gruppi industriali mondiali, il Nordest sta vivendo oggi una profonda crisi. È necessario quindi un ripensamento e una riorganizzazione basata sulla costruzione di nuovi rapporti tra le piccole e medie imprese ed il mondo della ricerca. Università e impresa saranno dunque i protagonisti assoluti del festival promosso da Nordesteuropa Editore, dall’Università degli studi di Padova e da VeneziePost attraverso cui la città patavina intende assumere il ruolo di fulcro dell’innovazione catalizzando tutte le realtà del Nordest legate ai processi di innovazione. Tre giorni ricchi di appuntamenti, dal 20 al 22 giugno, animeranno la città e vedranno l’intervento di importanti personalità legate al mondo dell’università, dell’impresa e dell’economia. Nel comitato scientifico l’università di Verona sarà rappresentata da Luca Guarnieri, direttore del Liason Office.    

Il programma. L’inaugurazione del festival si terrà giovedì 20 alle 17 al Palazzo Bo e darà il via a una ricca serie di incontri con grandi ospiti. Gli incontri proseguiranno venerdì 21 e sabato 22 dalle 10 alle 23 alla sala Rossini del Caffè Pedrocchi e alla sala anziani di Palazzo Moroni. Galileo Innovactors’ Festival è stato pensato come un laboratorio a cielo aperto basato su incontri tra ricercatori e mondo delle imprese, dibattiti dove sarà possibile ascoltare storie di imprenditori affermati o ad inizio carriera, in cui si cercherà di riformulare i concetti di industria e artigianato e si stimolerà la valorizzazione delle competenze specifiche maturate nelle università e nei centri preposti all’innovazione senza dimenticare infine spazi dedicati alla creatività. 

Ulteriori informazioni sul festival, il programma e i relatori si possono trovare sul sito dell’evento:  www.galileofestival.it.