Rotary e Rotaract

Lunedì 26 marzo al Circolo ufficiali di Castelvecchio
il secondo incontro per conoscere gli obiettivi e i programmi del no profit
che avvicina gli universitari al mondo del lavoro

“Incontro con il Rotary” è l’appuntamento che Giuseppe Gaspari, presidente del club Rotary Verona, ha organizzato per gli studenti dell’ateneo scaligero. Il 13 febbraio e 26 marzo, alle 17 e 30, al Circolo ufficiali di Castelvecchio, Andrea Talacchi, neurochirurgo veronese, e Alessandro Pozzani, avvocato, entrambi soci Rotary,  presenteranno agli studenti dell’Ateneo scaligero gli obiettivi e i programmi del “Rotaract International”. Una realtà nuova promossa dal Rotary per avvicinare i giovani al mondo del lavoro. L’evento sarà l’occasione per selezionare i primi candidati da inserire nel nascente Rotaract Verona.


Cos’è il Rotary. Il Rotary club è un’organizzazione di servizio umanitario composta da oltre 1,2 milioni di soci tra professionisti e leader comunitari che prestano il proprio tempo e talento per seguire il motto del Rotary “Servire al di sopra di ogni interesse personale”. I soci dei 34.000 Rotary club presenti in 200 Paesi e aree geografiche, offrono servizi umanitari in favore della comunità, incoraggiano il rispetto di rigorosi principi etici nell'ambito professionale e contribuiscono a diffondere il messaggio di pace e buona volontà tra i popoli della Terra. I club sono apolitici, non confessionali e aperti a tutte le culture, razze e credo.


Cos’è il Rotaract. Il Rotaract è la combinazione di due parole: “Rotary” e “Action”, azione del Rotary intesa come servizio ai giovani. L’ingresso in un club Rotaract permette, infatti, di venire in contatto con una élite culturale che, grazie ad una ricca articolazione locale, nazionale e internazionale offre numerose opportunità di relazione con i migliori professionisti per settore in un’ampia varietà di specializzazioni. Crescita professionale e sviluppo della leadership grazie all’organizzazione di corsi di formazione sono gli obiettivi degli incontri promossi dal rotract che cerca giovani, uomini e donne tra i 18 e i 30 anni, studenti o lavoratori, desiderosi di realizzarsi mettendo le proprie capacità al servizio degl associati, della società civile professionale e di progetti di assistenza. I membri utilizzano alcuni fine settimana per lavorare, attraverso l’elaborazione di progetti, alla realizzazione di attività sociali e seminari per lo sviluppo delle capacità direttive e professionali. I club under 30 sparsi nel mondo sono già  8440, divisi in 516 distretti e 170 Paesi e aree geografiche.


Per ricevere ulteriori dettagli e informazioni: 045596094.