Enrico Buttitta

Il 20 dicembre al circolo Ufficiali di Castelvecchio un convegno per presentare il libro di Enrico Buttitta che raccoglie le riflessioni degli studenti veronesi sui temi della legalità e dei diritti

Riflessioni con gli studenti: un itinerario lungo un anno” è il titolo del libro che raccoglie quanto emerso dagli incontri sul tema della legalità organizzati, in numerose scuole di Verona e Rovigo, da Enrico Buttitta, autore del volume e procuratore militare veronese. Il filo conduttore è dato dall'osservazione delle abitudini dei giovani studenti, delle loro paure, delle loro tentazioni trasgressive: rischi che li coinvolgono e che li possono condurre all'illegalità. Il testo sarà presentato in un convegno il 20 dicembre alle 9.45 al circolo Ufficiali di Castelvecchio, iniziativa che rientra negli eventi per il 150° anniversario dell'unità d'Italia, con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri, della provincia di Verona ed in collaborazione con il ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca. Il volume verrà distribuito in tutta Italia a titolo gratuito.

Uno stimolo alla riflessione. “Questa avventura è nata un anno fa, quando ho tenuto per la prima volta un discorso sul tema dei diritti dell'infanzia in un istituto superiore di Verona – ha detto Buttitta – A seguitò di ciò, mi è stata proposta una serie di altri incontri su temi di attualità fondamentali per i giovani e per il nostro Paese: lo scopo era quello di stimolare i ragazzi alla riflessione. Uno degli interventi a mio avviso più significativi trattava il tema della diversità, che al giorno d'oggi è un argomento molto scottante: dobbiamo imparare a considerare la diversità come un arricchimento per la nostra persona, solo così riusciremo ad accettare l'altro e a condividerne le esperienze. Nel libro sono stati pubblicati i testi dei discorsi tenuti nelle scuole senza alcuna modifica, così come li hanno ascoltati migliaia di ragazzi durante l'anno. Il mio augurio è che i giovani, anche attraverso le riflessioni contenute nel volume che illustriamo oggi, non smettano mai di domandarsi come diventare uomini e donne migliori”.

Le tematiche vicine ai giovani. “Il libro è frutto di un progetto lungo un anno, che ha impegnato il procuratore Buttitta in numerosi interventi all'interno degli istituti scolastici – ha spiegato Marco Luciani, assessore alle politiche per l'istruzione di Verona – Durante questi incontri sono state toccate diverse tematiche vicine ai giovani, tra cui la legalità, la trasgressione, i diritti delle donne. Importante è stato l'intervento in onore dei 150 anni dell'unità d'Italia che ha affrontato, tra i vari argomenti, il tema della Costituzione e dei diritti da essa derivanti. Il rapporto tra le istituzioni e le scuole nasce, da un lato, dall'esigenza degli studenti di ascoltare le esperienze degli uomini di Stato, dall'altro, dalla volontà di confronto di noi adulti con i più giovani. È nostro dovere far crescere i ragazzi con punti di riferimento ben precisi, che possano trasmettere loro valori importanti per affrontare al meglio le sfide del futuro. Ribadisco ancora una volta che le istituzioni vogliono essere vicine ai giovani che saranno i cittadini del domani”.