Riflessi multi giuridici del Trattato di Lisbona

Enrique Baròn Crespo, già presidente del Parlamento europeo ospite in un convegno organizzato dalla scuola di dottorato della facoltà di Giurisprudenza

Enrique Baròn Crespo, già presidente del Parlamento europeo atteso ospite di un convegno organizzato dalla scuola di dottorato della facoltà di Giurisprudenza e dal Centro di documentazione europea in collaborazione con il movimento federalista europeo. Il convegno, dal titolo “Riflessi multi giuridici del Trattato di Lisbona”  si è tenuto alla facoltà di Giurisprudenza dell’ateneo scaligero.

Il convegno. Nella prima parte dell'incontro sono intervenuti Donata Gottardi, direttrice della scuola di dottorato, che ha parlato di “Regole della concorrenza e protezione sociale e del lavoro. Il pendolo si sposta sull’Europa sociale?”. A seguire l’atteso intervento di Baròn Crespo dal titolo “Democrazia parlamentare e Trattato di Lisbona”. Il pomeriggio è stato arricchito dai contributi di alcuni docenti della facoltà scaligera quali Tommaso dalla Massara che ha parlato di “Il diritto di proprietà in Europa: tra antichi modelli e nuove prospettive”, Maurizio Pedrazza Gorlero, “Alla ricerca della “forma condizionante” nel dialogo tra le Corti costituzionali e le Corti europee” e infine Lorenzo Picotti “Le nuove competenze dell’Unione europea in materia penale: profili generali e specifici settori d’intervento”.