Angelo Righetti e Gian Paolo Marchi

In occasione del pensionamento di Angelo Righetti, pubblicata una miscellanea di testi dal titolo "Bearers of a tradition"

In occasione dell'amichevole commiato organizzato dalla facoltà di Lingue e letterature straniere per Angelo Righetti,  è stato presentato un festschrift – miscellanea di 24 saggi tra anglistica, letteratura coloniale e traduzioni – dal titolo Bearers of a tradition. Il volume, a cura di Gian Paolo Marchi preside della facoltà di Lingue e letterature straniere, di Anna Maria Babbi, ordinario di Filologia romanza e Silvia Bigliazzi, ordinario di Letteratura Inglese "vuole essere inteso – ha affermato il preside Marchi presentando il testo –  come ideale prolungamento della lunga operosa presenza del professor Righetti all'interno dell'università scaligera ed in particolare della facoltà di Lingue".

24 contributi da parte dei colleghi. Il testo presenta 24 contributi originali che abbracciano gli interessi e le aree di ricerca sviluppate nella carriera accademica dall'anglista e docente di letteratura dei paesi di lingua inglese Righetti. Una raccolta di saggi ad opera di molti dei colleghi e dottorati che negli anni hanno gravitato intorno ai dipartimenti di Lingue e Filologia linguistica. Il  volume, supplemento al n.34 dei "Quaderni di lingue e letterature" è edito da "Ed. Fiorini" di Verona.

Incipit vita nova. Righetti colto di sorpresa dall'iniziativa dei colleghi ha ringraziato tutti i docenti presenti porgendo un augurio di prosperità didattica alla facoltà in cui per molti anni ha svolto attività accademica passando sportivamente la palla al balzo ai docenti più giovani recentemente inseriti nell'organico e che la facoltà acquisirà nei prossimi anni.  

Angelo Righetti curriculum accademico. Nel corso della lunga carriera accademica Righetti ha ricoperto il ruolo di direttore del dipartimento di Anglistica e ha preso parte alla commissione della Biblioteca "Frinzi", struttura essenziale per l'attività scientifica dell'ateneo. Professore ordinario di Letteratura dei paesi di lingua inglese i suoi principali interessi didattici si riferiscono alla letteratura postcoloniale in lingua inglese con particolare riguardo alla poesia e alla narrativa caraibica e alla narrativa sudafricana, australiana e neozelandese. Righetti ha inoltre approfondito ricerca e didattica sui periodi romantico, vittoriano e modernista, nell’ambito dei quali ha pubblicato numerosi volumi e saggi su Wordsworth, Byron, Browning, Eliot e Joyce. Ha svolto periodi di docenza nelle Università di Leeds, Uk e Cà Foscari di Venezia.

Online su Univrmagazine la fotogallery della presentazione di Bearers of a tradition.

Allegati