Grande affluenza per il test d’ingresso a Medicina e chirurgia

Sono giunti in 785 al Polo Zanotto martedì 6 settembre per 225 posti

Sono state 1131 le domande con l’università di Verona come prima scelta da parte degli aspiranti futuri medici, per 225 posti a disposizione.

Il test di ingresso si è svolto nel pomeriggio di martedì 6 settembre, al Polo Zanotto, in contemporanea con tutte le altre sedi nazionali. A sostenere la prova sono giunti in 785, in virtù alla modalità, nata in seguito alla pandemia e quindi con la volontà di ridurre gli spostamenti, che consente di svolgere il test nella sede universitaria più vicina alla propria residenza.

L’ateneo scaligero per l’anno accademico 2022/2023 ha visto un aumento di posti disponibili di 25 unità rispetto allo scorso anno, per un totale di 225 tra studentesse e studenti. La prova prevedeva un test composto da 60 quesiti a risposta multipla, da svolgersi in 100 minuti di tempo. La composizione delle domande, nella versione di quest’anno, ha lasciato maggiore spazio ad argomenti tecnici e meno a quesiti di logica. A livello nazionale, il test ha coinvolto 65.378 aspiranti per 15.876 posti disponibili.