Özlem Türeci all’università per il seminario sui vaccini a mRna

La ricercatrice tedesca è intervenuta martedì 6 settembre nell'aula magna De Sandre del Policlinico Rossi in occasione del seminario “mRna technology– from cancer therapy to infectious disease prevention”

Lo sviluppo dei vaccini ad mRna nel prossimo futuro per la cura e la prevenzione di patologie croniche ed infettive è il tema su cui è intervenuta Özlem Türeci, co-fondatrice e responsabile della divisione di ricerca medica della compagnia farmaceutica tedesca BioNTech.  

L’immunologa è intervenuta martedì 6 settembre nell’aula magna De Sandre del policlinico Rossi in occasione del seminario “mRna technology– from cancer therapy to infectious disease prevention”, organizzato  all’interno del corso avanzato Cimt Academy of translational cancer immunology.
Il dialogo con la ricercatrice tedesca ha riguardato lo sviluppo dei vaccini a mRna per la cura e la prevenzione di patologie croniche ed infettive.

Özlem Türeci, nata in Germania con origini turche, è medico, immunologa e ricercatrice all’università Johannes Gutenberg di Magonza. Assieme al marito Uğur Şahin, nel 2008 ha fondato la società biotecnologica BioNTech, contribuendo in maniera decisiva alla scoperta di antigeni tumorali, allo sviluppo di vaccini a mRna verso antigeni tumorali e virali e alla sperimentazione clinica di approcci d’immunoterapia.

Lungo il corso dei suoi studi, Türeci ha sostenuto lo sviluppo di nuovi approcci immunoterapeutici, instaurando anche una collaborazione con la sezione di Immunologia dell’università di Verona, con la quale ha condiviso bandi di finanziamento internazionali.

I risultati di questa collaborazione sono testimoniati dalle pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e dal recente finanziamento di un progetto di ricerca per il trasferimento clinico di nuovi farmaci a Rna sostenuto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), al quale BioNTech e l’università di Verona partecipano.