Guardare il cielo con gli occhi di Dante

Marco Bersanelli terrà una conferenza in occasione della chiusura dell'anno dantesco, venerdì 26 novembre alle 15 in aula Tessari

A cosa pensava Dante guardando il cielo? E come si inserisce questo suo sguardo rivolto verso l’alto, all’interno della Divina Commedia? Sono alcune delle domande a cui cercherà di dare risposta l’astrofisico Marco Bersanelli, docente del dipartimento di Fisica dell’università di Milano. La conferenza, dal titolo “Guardare il cielo con gli occhi di Dante”, si terrà venerdì 26 novembre alle 15 nell’aula Tessari del dipartimento di Informatica in Strada le Grazie, 15 a Verona, con simultanea trasmissione via Zoom.

La lezione è proposta nell’ambito del Piano nazionale Lauree scientifiche (Pls) in Fisica dell’università degli studi di Verona, la cui referente è Francesca Monti, professore di Fisica del dipartimento di Informatica. “Si tratta di un progetto nazionale, – spiega Monti – per promuovere le immatricolazioni ai corsi di laurea scientifici, ridurre gli abbandoni universitari, realizzare iniziative di formazione e aggiornamento degli insegnanti, e creare una connessione tra le scuole secondarie e l’università”.

Il tema della conferenza nasce dall’idea che la volta celeste rappresenti nella Divina Commedia molto più che la maestosa cornice del viaggio dantesco. Nel suo percorso – sostiene Bersanelli – “il Sommo Poeta descrive le situazioni astronomiche, e in generale i fenomeni naturali, con notevole accuratezza, dimostrando una capacità di osservazione razionale, che anticipa l’odierno “approccio scientifico”. Secondo l’astrofisico, una lettura attenta degli ultimi canti del Paradiso suggerisce che Dante abbia intuito, pur senza l’ausilio dello strumento matematico, una geometria sferica centrata sul divino, attorno al quale ruotano le sfere dell’empireo e dell’universo sensibile. Tale struttura spaziale presenta sorprendenti analogie con la geometria dello spazio-tempo relativistico della cosmologia contemporanea.

Per partecipare, è necessaria la registrazione, cliccando qui. L’ingresso in presenza sarà possibile dalle 14:30, con obbligo di Green pass e mascherina.

Per ulteriori informazioni: adele.larana@univr.it