Rappresentare e comunicare la disabilità nei media tra stereotipi e diversity gap

La giornalista Valentina Tomirotti è intervenuta nel webinar di “Diffusioni”

Diversità, inclusione, uguaglianza e comunicazione: di questo si è parlato, attraverso esempi concreti di vita quotidiana, durante il webinar del 13 maggio dal titolo “Rappresentare e comunicare la disabilità nei media tra stereotipi e diversity gap”, terzo incontro del mese di maggio del ciclo “Diffusioni: l’università incontra la città”, rassegna promossa dall’università di Verona che mira all’approfondimento di temi d’attualità e alla condivisione di riflessioni.

Protagonista del webinar è stata Valentina Tomirotti, giornalista, blogger e content creator, introdotta da Angelo Lascioli e Marco Andreoli, rispettivamente docente e dottorando di Pedagogia speciale nel dipartimento di Scienze umane dell’ateneo di Verona. L’evento è stato anche inserito nel ciclo di seminari “Spazio-Inclusione. Dei diritti e dei bisogni speciali a scuola” promosso dal dipartimento.

“Il tema della disabilità tocca il 17% della popolazione europea, eppure la comunicazione su questo argomento è stata costruita in modo frammentario, superficiale e poco chiaro, portando spesso a radicare gli stereotipi”, ha spiegato Tomirotti. “Il problema principale è legato al linguaggio: è fondamentale conoscere e avere consapevolezza delle parole che possiamo usare. Le parole sono più pericolose di un’arma, possono fare anche più male, possono essere difficili da sopportare”.

Il video integrale del webinar è disponibile sulla pagina YouTube dell’ateneo.