Insieme per riscrivere il futuro

Presentato il progetto di volontariato di Save the Children in collaborazione con l’ateneo

Riscriviamo il futuro”, progetto di Save the Children, viene sostenuto anche dall’ateneo di Verona ed è rivolto all’intera comunità studentesca, con l’obiettivo di offrire supporto e sostegno allo studio online a bambine e bambini e adolescenti nelle scuole italiane durante questo periodo di emergenza. L’iniziativa, promossa in collaborazione con la Rete delle università per lo sviluppo sostenibile e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, punta a migliorare l’apprendimento e la partecipazione di almeno 1500 alunni nell’anno scolastico in corso, rafforzando le loro competenze di base e la motivazione ad apprendere.

Riscriviamo il futuro” viene proposto dopo il successo di un primo progetto di volontariato, “Arcipelago Educativo”, che si è realizzato in presenza durante il periodo estivo, sempre con lo scopo di sostenere le bambine e i bambini nel recupero dell’apprendimento.

Nelle periferie del nostro Paese, le famiglie già in difficoltà affrontano ora una situazione ancora più drammatica a causa del Coronavirus, misurandosi con un rapido e inaspettato processo di impoverimento.  L’emergenza Covid-19 ha messo a rischio il diritto all’istruzione di tanti bambini. E di conseguenza il loro futuro.

Attraverso il programma verrà a crearsi una squadra nazionale di volontari per l’accompagnamento allo studio. I partecipanti non andranno a sostituire le figure educative di riferimento, ma riceveranno comunque una formazione mirata, al fine di offrire un supporto adeguato. I volontari verranno selezionati e sottoposti ad un periodo di formazione base e uno di formazione specifica che si svolgeranno nell’arco di due mesi. Per potersi candidare è necessario compilare un form e, successivamente, si verrà ricontattati per essere coinvolti nell’attività, che durerà da dicembre 2020 a settembre 2021.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a Federica Testorio, responsabile Unità volontariato, o consultare la pagina web di Save the Children.