Borracce, quale il loro corretto uso?

L'intervista ad Angelo Pietrobelli, docente di Pediatria in ateneo

L’ateneo di Verona ha intrapreso la sua transizione ecologica e per questo punta ad arrivare al minor impiego di plastica possibile. In quest’ottica va letta l’installazione di erogatori d’acqua nelle varie strutture universitarie, il primo dei quali è stato inaugurato martedì 14 luglio dal Magnifico Rettore Pier Francesco Nocini.

L’abbandono delle bottigliette di plastica monouso, prevede, quindi, l’utilizzo di borracce da riempire più e più volte. Ma è importante non dimenticare che l’utilizzo ripetuto non può prescindere da un accurato lavaggio, per garantire le norme igieniche e prevenire potenziali rischi per la salute.

Lavare nel modo giusto le borracce è molto semplice, bastano pochi passaggi, come ci ha spiegato Angelo Pietrobelli, docente di Pediatria nel dipartimento di Scienze chirurgiche, odontostomatologiche e materno infantili in ateneo.