Storia dello Stato italiano. Dall’Unità al XXI secolo

Il 4 giugno presentazione del libro del professor Tedoldi

L’Italia, nel 2018, ha celebrato i centosettanta anni dalla proclamazione dello Statuto albertino e i settanta anni dall’entrata in vigore della Costituzione repubblicana. Cosa è successo in questi decenni e come è cambiato lo Stato? A queste domande cerca di rispondere “Storia dello Stato italiano. Dall’Unità al XXI secolo” volume di Leonida Tedoldi, docente di Storia delle istituzioni politiche all’università di Verona edito da Laterza.  La presentazione del libro, che si terrà martedì 4 giugno, alle 17, nell’aula Messedaglia, vedrà la partecipazione dell’autore, di Renato Camurri, docente di Storia contemporanea di ateneo, e Paolo Pombeni, docente emerito dell’università di Bologna. A moderare l’incontro sarà Gian Paolo Romagnani, docente di storia moderna dell’università di Verona.

Il libro. Il testo traccia la storia della costruzione dello Stato nelle sue strutture fondamentali: da quelle monarchico-liberali a quelle autoritario-fasciste; da quelle repubblicano-democratiche a quelle dello Stato decentrato. Nel contempo vengono delineati il consolidamento e la mutazione degli organi, degli enti e degli apparati politici e sociali.

Allegati