“Kit UniLeo4Light” al centro servizi studenti disabili

Il distretto Leo 108 Ta1 ha donato due nuovi ausili per gli studenti ipovedenti e non vedenti dell’ateneo

Il Centro servizi studenti disabili di ateneo ha ricevuto il “Kit UniLeo4Light”. Si tratta di due Maestro 3.0, ovvero computer di ultima generazione per aiutare nello studio e nella preparazione degli esami i ragazzi ipovedenti e non vedenti (prodotti dal TifloSystem). Questo grazie all’associazione Leo Club Italia – più precisamente il Distretto 108 Ta1 (Trento, Verona e Vicenza) – che, con il progetto UniLeo4Light, sostiene e incentiva lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista. Presenti alla cerimonia di consegna dei due ausili il rettore Nicola Sartor, Massimiliano Manera coordinatore "UniLeo4Light " del Distretto Leo 108 Ta1, il delegato al diritto allo studio e alle politiche per gli studenti Giorgio Gosetti e la responsabile del Centro servizi studenti disabili di ateneo Renata Castellani.

L’obiettivo del progetto UniLeo4Light consiste nel sostenere e incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista che decidono di seguire il loro percorso di studi o professionale attraverso il conseguimento di lauree, diplomi o certificati e di ogni opportunità che consenta l’inserimento nel mondo del lavoro. Nel corso degli anni, i Leo hanno portato avanti raccolte fondi ed iniziative su tutto il territorio italiano, raccogliendo più di 600.000 euro che hanno interamente destinato al progetto in tutte le sue diverse sfaccettature. Il Kit consegnato oggi costituisce un’integrazione al Kit precedentemente donato nel 2009, oltre ad essere un vero e proprio aggiornamento rispetto ai Maestro 2.0 ricevuti con il Kit iniziale.

Il Centro servizi studenti disabili offre un servizio sempre attento alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità. Le attività della struttura si uniformano a quanto sancito dalla normativa nazionale vigente. Tutti i progetti nascono con l’intento di favorire lo sviluppo della conoscenza e dell’autonomia dello studente dotato di diverse competenze e abilità, oltre che sviluppare, in ateneo e sul territorio, sempre nuove relazioni umane con figure professionali diverse. Tra i vari servizi: accompagnamento e tutorato specializzato per la preparazione di esame e della tesi di laurea, supporto amministrativo e burocratico, trasporto per studenti con disabilità motoria e con deficit visivo, esami personalizzati e materiale didattico alternativo come conversione dei testi dal formato cartaceo al formato digitale; produzione di testi in braille; registrazione e sbobinatura audiocassette; fotocopie ingrandite; fornitura dei testi delle lezioni in formato digitale, prodotti attraverso l’impiego della stenotipia. In collaborazione con Fevoss Verona si organizza il trasporto degli studenti con disabilità “da e verso il domicilio” per favorire la partecipazione alle lezioni e alla vita universitaria; da quest’anno si è sviluppata anche una nuova collaborazione con Atv. In concerto con il dipartimento di Scienze neurologiche e del movimento, viene anche promossa l’attività fisica degli studenti con disabilità tenendo conto delle specifiche peculiarità ed esigenze di ciascuno. Tra i nuovi progetti  intrapresi anche quello messo a punto su "Autismo-Asperger e lavoro" sviluppato in collaborazione con Leonardo Zoccante dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata.

13.07.2016