Scavi archeologici a Tarquinia con il coordinamento dell'ateneo

Il docente Attilio Mastrocinque sarà coinvolto nello scavo dell'area adiacente al tempio di Mithra

È stato affidato ad Attilio Mastrocinque, docente di Storia romana all’università di Verona, uno scavo archeologico nell'area adiacente il tempio di Mithra a Tarquinia. A partire dal 23 giugno, per circa un mese, un team di ateneo sarà impegnato a portare alla luce le abitazioni e le strutture nell'area del mitreo e a indagare due pozzi romani pertinenti a questo tempio del dio persiano. A precedere gli scavi un convegno internazionale, in programma dal 16 al 19 giugno, dedicato a “I Misteri di Mithra e altri culti mistici nel mondo romano”.

Il convegno, è organizzato dalla Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale, dall’università di Verona, dalla Catholic University di Budapest, dalla Brandeis University Waltham, dalla University of Dallas e dalla Fondazione Carivit, con la collaborazione del Comune di Tarquinia, dell’università Agraria di Tarquinia e della Fondazione Etruria Mater. Il convegno intende valorizzare il tema della dialettica fra la religione romana tradizionale e i culti stranieri, specialmente quelli di origine orientale. Nell’occasione si farà una prima presentazione della nuova sala del Museo Nazionale di Tarquinia, dedicata alla statua di Mithra recentemente scoperta nella città antica.

Per informazioni www.archeologialazio.beniculturali.it

08.06.2016