Art Verona, presentata la 12esima edizione

La fiera d’arte moderna e contemporanea, a cui collabora anche l'ateneo, si terrà nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere dal 14 al 17 ottobre

Un articolato piano di acquisizioni con 150mila euro di fondi, più gallerie partecipanti, maggiore qualità di proposte e numerose iniziative in città ispirate alla figura di Mozart. È stata presentata così il 27 maggio a Venezia la 12esima edizione di ArtVerona | Art Project Fair, la fiera d’arte moderna e contemporanea, in programma da venerdì 14 a lunedì 17 ottobre nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere. L’iniziativa, realizzata con la collaborazione dell’università di Verona, punta ad essere meta privilegiata di espositori e collezionisti che trovano nel taglio taylor made, nell’attenzione alla cura e alla qualità delle proposte, nella vocazione alla ricerca e sperimentazione, nella propensione al talent scouting e al supporto di giovani leve, nella facile fruibilità e nell’attrattività della città, un valore distintivo. 

ArtVerona prosegue il percorso d’indagine avviato nel 2014 e annuncia una nuova importante sinergia con la Bevilacqua La Masa di Venezia, Regione del Veneto e Confindustria Veneto per il progetto Alchimie Culturali: cinque artisti chiamati a confrontarsi con altrettante realtà aziendali del territorio con l’obiettivo principale di avvicinare il mondo dell’imprenditoria a quello dell’arte e della cultura. ArtVerona, inoltre, mantiene il proprio impegno nel supportare il sistema dell’arte italiano, dalle gallerie ai musei, dai curatori agli artisti, ai collezionisti, con progetti in fiera come Level 0, il format che vede i direttori di diverse istituzioni d’arte moderna e contemporanea italiane impegnati nei giorni di manifestazione nell’individuare un artista, di cui si faranno promotori attraverso la programmazione nelle loro sedi nell’anno a venire. Accreditata tra le principali manifestazioni di settore, ArtVerona è una fiera che costruisce network, relazioni e opportunità, un modus operandi che le viene riconosciuto dalle realtà con le quali collabora, prima fra tutte l’Angamc, Associazione Nazionale delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, oltre che dalle numerose istituzioni nazionali e del territorio quali la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza, i Musei Civici, l’università e l’Accademia di Belle Arti di Verona.

Negli spazi di ateneo, infine, saranno esposte le due opere di Michele Amato e Alice Padovani frutto della campagna di crowdfunding Art Rounds promossa nel 2015 in collaborazione con Celeste Network e l’università e fuori città, alla Galleria Civica di Trento, inaugurerà la personale di Andrea Galvani, quale esito della scelta effettuata dal Mart per l’edizione 2015 di Level 0, uno tra i maggiori artisti italiani attivi nel panorama internazionale, vincitore del Concorso Icona 2015.

30.05.2016