A Scienze giuridiche la Global Legal Skills Conference

Dal 24 al 26 maggio l’università di Verona ha ospitato il grande convegno internazionale promosso dalla John Marshall Law School di Chicago

"È un onore poter ospitare ancora una volta qui a Verona la conferenza internazionale più importante al mondo che si occupa di temi legati alla ricerca, all’insegnamento e alla pratica professionale in ambito internazionale". Queste le parole di Stefano Troiano, docente del dipartimento di Scienze giuridiche e tra gli organizzatori della Global Legal Skills Conference, undicesima edizione del convegno internazionale promosso dalla John Marshall Law School di Chicago che si è svolto dal 24 al 26 maggio nell’aula magna del palazzo di Giurisprudenza. L’iniziativa, dedicata alle competenze del giurista globale e già ospitata nell’ateneo scaligero nel 2014, è stata promossa e organizzata dai docenti di ateneo Stefano Troiano e Paolo Butturini in collaborazione con i colleghi statunitensi Mark Wojcik e David Austin.

L’iniziativa ha trattato i problemi legati all’uso della terminologia giuridica in lingua straniera, alle possibili difficoltà derivanti dal dover coniugare sistemi giuridici diversi e ha evidenziato possibili incomprensioni o travisamenti che derivano dall’internazionalità del contesto di riferimento. Nei tre giorni di conferenza sono state sviluppate anche sessioni pensate appositamente per gli studenti e i dottorandi.

"Il fatto che la John Marshall Law School abbia di nuovo richiesto la nostra collaborazione – spiega Troiano – è un segno della fiducia che i colleghi americani hanno riposto nella nostra università dal momento che sono rimasti davvero entusiasti dalla precedente edizione 2014. Per noi è anche un particolare momento di visibilità a livello internazionale oltre che il segno di un’apertura che continua negli anni. L’evento, cioè, non è episodico, ma si struttura in una rete di relazioni sempre più stabili e durature".

27.05.2016