Fonte: www.chievoverona.it

Venerdì 27 maggio a Scienze motorie la premiazione delle migliori relazioni sugli incontri con il Chievo Verona

Nell’ambito del corso di giornalismo sportivo, venerdì 27 maggio, alle 12, nell’aula magna di Scienze motorie, saranno premiati gli studenti e le studentesse autori delle migliori relazioni sugli incontri con la società di calcio Chievo Verona. Protagonisti degli appuntamenti, che si sono svolti a Scienze motorie tra novembre e dicembre, sono stati il duo di attaccanti Meggiorini-Paloschi, il mister Maran, il portiere Bizzarri e il direttore sportivo Luca Nember.  

La premiazione. Insieme a Federico Schena, presidente del Collegio didattico di Scienze motorie e Alberto Nuvolari, docente del corso di giornalismo sportivo, a premiare con la maglia del Chievo gli undici studenti vincitori, ci saranno alcuni giocatori, il presidente della squadra Luca Campedelli e il club manager Raffaele Tomelleri.

Gli appuntamenti. Riccardo Meggiorini e Alberto Paloschi, nel primo incontro, avevano affrontato il tema “Campioni si nasce o si diventa?”. Rolando Maran ha raccontato come si costruisce un gruppo all’interno dello spogliatoio. Albano Bizzarri, nel suo intervento “La vita è fatta di solitudini, quella del portiere di più”, aveva raccontato la vita e il ruolo del portiere. Infine, il direttore sportivo Luca Nember, insieme al direttore generale Luca Faccioli, si era soffermato sul futuro dell’azienda calcio, analizzando la complessa gestione di un’impresa atipica come quella calcistica.

23.05.2016