Problematiche medico–antropologiche dei Paesi in via di sviluppo

Dal 4 maggio al via il ciclo di incontri in programma nell’aula E della Lente didattica del Policlinico di Borgo Roma

"Problematiche medico–antropologiche dei Paesi in via di sviluppo". Al via il 4 maggio il corso di ateneo, in programma dalle 16.30 alle 18.15 nell’aula E della Lente didattica del Policlinico Rossi di Borgo Roma. "L’obiettivo del corso – spiega Mita Bertoldi, docente di Biochimica e organizzatrice dell’evento   è stimolare la conoscenza in campo medico e antropologico rispetto alle realtà dei Paesi in via di sviluppo. Il punto di partenza di un'autentica cultura dello sviluppo deve essere la convinzione che si debba ricercare ed affermare una "cultura universale dell'uomo". La conoscenza dell’altro non deve far sì che esso diventi necessariamente uguale a noi".

Il programma. I relatori che prenderanno parte al corso sono esperti nazionali ed internazionali in progetti di cooperazione sanitaria-antropologica nei Paesi in via di sviluppo. Il 4 maggio il docente Ezio Padovani interverrà nello specifico sulla “Formazione in scienze biomediche in Africa”, basandosi in particolar modo sull'esperienza in Burundi. L’11 maggio, invece, Fabrizio Abrescia e Marta Benini di Medici per la Pace terranno un incontro dal titolo “Conoscere per agire: esperienze e metodologie d’intervento di Medici per la Pace nel Sud del mondo”.  Il 18 Dinha Rodrigues dell’associazione Terra dei Popoli tratterà il complesso tema “Immigrazione, mediazione culturale e salute globale”, mentre a concludere gli appuntamenti sarà l’intervento di Geraldo Monteiro dal titolo  “Gestione sanitaria del paziente immigrato regolare”.

27.04.2016