L'etica, la pratica e il significato della cura

L'incontro ha chiuso il ciclo “Focus sulla salute mentale: nutrire la mente per produrre benessere"

Aula magna De Sandre gremita di studenti e docenti al policlinico di Borgo Roma il 30 ottobre, in occasione dell'incontro "Focus sulla salute mentale: nutrire la mente per produrre benessere". Le pratiche di cura in medicina, la programmazione dei servizi sanitari tra fatica ed etica della cura, e le azioni di cura che mettiamo in atto ogni giorno: questi i temi al centro dell'incontro, arricchito da numerosi interventi che hanno interessato docenti di discipline diverse.

Il seminario è stato aperto dalla presentazione del libro "Filosofia della cura" di Luigina Mortari, Direttore del dipartimento di Filosofia, pedagogia e psicologia. Pubblicato nel febbraio 2015, il volume ha avuto il merito di porre in evidenza il tema della cura approfondendo anche diversi casi di born-out ed evidenziando come sia stretta la connessione tra le cure che abbiamo ricevuto e quelle che mettiamo in atto. A seguire Mauro Zamboni, presidente del corso di laurea in Medicina e chirurgia, e Alfredo Guglielmi, presidente della scuola di Medicina e chirurgia sono intervenuti su "La cura in medicina". Hanno chiuso il seminario con i loro interventi Ludovico Cappellari, direttore del dipartimento di Salute mentale ULSS 15 Alta Padovana, e Andrea Angelozzi, direttore del dipartimento di salute mentale ULSS 12 veneziana, che hanno affrontato il tema "La programmazione dei servizi sanitari fra etica e fatica della cura".

01.11.2015