Aumentano immatricolati e iscritti all'università

+8% di immatricolati e +39% di iscritti alle lauree magistrali

Cresce il numero di studenti che scelgono l'università di Verona per il proprio percorso di studi. Il 15 ottobre si sono chiuse le immatricolazioni e il dato che si registra è + 8 % di iscritti rispetto allo scorso anno. Secondo i dati elaborati dall’unità operativa Sistemi di reporting di ateneo e aggiornati al 16 ottobre, 5427 ragazzi si sono immatricolati a uno dei corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico, tra questi ultimi Giurisprudenza, Medicina e Odontoiatria, contro i 5046 dello stesso periodo dello scorso anno. 

Ottimi sono invece i risultati che riguardano le iscrizioni alle lauree magistrali con un +39% rispetto al 2014: gli studenti iscritti sono 1369 rispetto ai 982 dello stesso periodo dell’anno accademico 2014/15. A fare da traino sono, in particolare, i corsi di laurea magistrale dell’area economica. Il trend è positivo anche nelle altre macro aree disciplinari di Scienze e ingegneria, Scienze giuridiche ed economiche e Scienze umanistiche.

I dati nel dettaglio. Trend positivo per la macro area Scienze e ingegneria (+26%) con un picco di iscrizioni nei corsi di laurea in Bioinformatica (+48%) e Informatica (+29%).  Confermato l’incremento di studenti che hanno scelto la macro area umanistica con il gruppo di Lettere, arti e Servizio Sociale, che registra un + 17% rispetto all'anno precedente. Aumentano gli iscritti a Filosofia (+18%) e Scienze della comunicazione (+30%). Scendono, invece, gli immatricolati ai due corsi di Scienze della Formazione nelle organizzazioni (-9%) e Scienze dell’educazione (-6%) per i quali, nell’anno accademico scorso, è stato introdotto l’accesso programmato: a settembre erano comunque quasi 1000 i candidati che si sono contesi 675 posti complessivi messi a disposizione.

Trend positivo anche per l’area di Lingue e Letterature straniere (+14%), mentre Scienze motorie si conferma in crescita del 4%, dove hanno fatto domanda 676 candidati per 226 posti disponibili. Capitolo a parte per l’area di Medicina e Chirurgia che vede una diminuzione dei candidati ai test, in linea con quanto accaduto a livello nazionale. Nonostante un – 6% registrato quest'anno, resta comunque molto elevato il numero delle candidature presentate rispetto ai posti disponibili: 3992 domande per soli 1165 posti. Molto positivi i dati che riconfermano l’attrattività sia dei corsi di laurea dell’area giuridica (+8), sia di quella economica, con un +9%.

Roberta Dini

22.10.2015