Il 18 settembre nel prato della mensa e al Polo Zanotto una giornata tra gioco e cultura

Il 18 settembre, per la seconda giornata della Kidsuniversity, l’università di Verona si mette in gioco grazie alla rinnovata collaborazione con Tocatì, il festival internazionale dei giochi di strada. Laboratori ludici e didattici, momenti di gioco e riflessione si susseguiranno per tutta la giornata nel prato della mensa di via San Francesco e nel Polo Zanotto che accoglieranno scolaresche e famiglie. Protagonisti della giornata bambini e bambine, ragazzi e ragazze dagli 8 ai 13 anni che potranno divertirsi e imparare grazie alle attività proposte in collaborazione con l’associazione Colomna e l’associazione culturale catalana “El Cae”.

Il programma della mattina comprende quattro Kids labche si terrannodalle 8.45 alle 12, nel prato della mensa. Le scolaresche parteciperanno a “Giochi comunitari”,a cura di Progetto FemTec! Europa youth in action: un gruppo di ragazzi e ragazze di Verona e di Manresa (Catalonia, paese ospite di questa edizione del Tocatì) nell’ambito di un progetto del programma “Erasmus plus”, faranno giocare bambini e ragazzi. “Antiche civiltà”, a cura di Associazione Colomna, si propone invece di potenziare le capacità logico e cognitive attraverso un percorso ludico sul gioco basato su una ricerca storica approfondita. L’azienda ospedaliera Ulss 20, che da anni collabora con il Festival Tocatì, svolgerà, invece, un’attività nell’ambito della disabilità e gioco. “Giochi differenti” si propone, infatti, di coinvolgere i bambini nell’animazione de “I musicanti di Brema”, una fiaba che insegna a non abbattersi di fronte alle difficoltà, il tutto attraverso la narrazione animata con burattini e strumenti musicali creati con materiali di recupero. Chi meglio dei bambini sa stupirsi e porsi domande, senza dare nulla per scontato? È proprio dalla meraviglia, sosteneva Aristotele, che nasce la filosofia. A partire da quest’idea Silvia Bevilacqua e Pierpaolo Casarin, esperti in pratiche filosofiche, inviteranno le bambine e i bambini a porre domande, a dialogare e a confrontare i propri pensieri sulla base di un testo-pretesto, l’evento è previsto in aula 1.6, al primo piano del Polo Zanotto dalle 8.45 alle 10.15.

Nel corso del pomeriggio verrà riproposto, nel prato della mensa, dalle 15.30 alle 17.30, “Giochi delle antiche civiltà”, mentre dalle 15.30 alle 18, nell’aula T1 del Polo Zanotto, due momenti di riflessione sul gioco come cultura negli appuntamenti di “Saperi in gioco”. Due momenti di riflessione per genitori e insegnanti per parlare di “Filosofia a scuola: esperienze di pensiero e philosophy for children” e affrontare il tema del gioco come pratica educativa nel seminario “Esperienze in gioco”. Dalle 16 alle 18, inoltre, all’Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di via Leoncino, si terrà l’incontro “Nutrire il futuro: un’alimentazione corretta oggi, un cuore sano domani”, curata da Claudio Maffeis, docente di Pediatria e Cristiano Fava, docente di Medicina interna di ateneo che, assieme a pediatri e internisti esperti di patologia vascolare e di nutrizione, dialogheranno sulla prevenzione cardiovascolare attraverso la dieta e sull’importanza di uno stile di vita sano, legato all’alimentazione e all’attività fisica. L’appuntamento rientra anche nel cartellone UniVeronaXexpo.

In caso di pioggia, le attività programmate nel giardino della mensa si svolgeranno in aula Messedaglia, nel chiostro di Santa Maria delle Vittorie.

Kidsuniversityprosegue fino al 27 settembre con laboratori, lezioni, dimostrazioni, spettacoli, incontri e una mostra a ingresso gratuito (tranne dove specificato) e si terranno nelle diverse sedi dell’ateneo e nel cuore di Verona. La manifestazione è organizzata in collaborazione con il Gruppo Pleiadi e Tocatì, Festival dei giochi di strada, Comune di Verona, assessorato all’Istruzione e alle Politiche giovanili, Ufficio scolastico territoriale di Verona e Inaf, osservatorio astronomico di Padova e grazie al sostegno del main sponsor Vivigas e al prezioso contributo di Wish Days e Cad It Spa.  Le attività si svolgeranno, con ingresso libero e gratuito (tranne ove indicato), non solo nelle sedi dell’ateneo ma, grazie alla collaborazione con istituzioni e associazioni cittadine, anche nel cuore della città, così da trasformare Verona per dieci giorni nella città dei ragazzi.

Il programma completo è disponibile su www.kidsuniversityverona.it
Aggiornamenti su Facebook https://www.facebook.com/KidsUniversityVerona
Hashtag Twitter #kidsunivr

 

17.09.2015