A Gilberto Lonardi il premo “La Ginestra”

Già docente di Letteratura Italiana di ateneo, ha conquistato il prestigioso riconoscimento dedicato agli studi su Leopardi

Grazie ai suoi “studi originali e innovativi”, Gilberto Lonardi si è aggiudicato il premio nazionale leopardiano “La ginestra”. Già docente di Letteratura Italiana dell’università di Verona, componente del Centro nazionale di studi Leopardiani di Recanati e critico di fama internazionale, Lonardi ha dedicato il suo lavoro di ricerca ad autori della moderna tradizione italiana.
I suoi studi, culminati nel volume del 2005, "L'oro di Omero, l'Iliade, Saffo: antichissimi di Leopardi", sono stati giudicati dal comitato scientifico del premio come “un punto di riferimento insostituibile per l'intelligenza del linguaggio poetico ottocentesco e novecentesco”.
Il professore sarà premiato giovedì 10 settembre a Torre del Greco nella settecentesca Villa delle Ginestre, dove Leopardi soggiornò dal 1836 al 1837 componendo alcune liriche tra le quali “La Ginestra” e “Il tramonto della Luna”.

Il premio “La Ginestra”, giunto all’ottava edizione, viene conferito dal 2006 a personalità della cultura, del teatro e dello spettacolo che si siano distinte nello studio, nell’analisi, nell’approfondimento e nella divulgazione della poesia di Leopardi. Il riconoscimento intende celebrarne la figura e i luoghi della Campania che sono stati amati dal poeta marchigiano. Ideato dal Rotary Club di Torre del Greco, è promosso e organizzato in collaborazione con la Fondazione Ville Vesuviane e l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

td

09.09.2015