Massimo Recalcati, seminario sulla scuola

Lo psicoanalista è stato ospite in ateneo per parlare dell’erotica dell’insegnamento

“Esiste un filo rosso che unisce la scuola primaria all’università, questo filo rosso consiste nella trasformazioni degli oggetti teorici in corpi erotici. La ricerca è fare del libro un corpo”. Questa secondo Massimo Recalcati è il legame che esiste tra università e scuola primaria. Recalcati, uno degli psicoanalisti più noti nel panorama italiano e internazionale, è stato ospite dell'università  venerdì 27 febbraio per un "Seminario sulla scuola" incentrato sui temi dell'insegnamento, della trasmissione del sapere, dell'eros che sostiene il transito educativo e la creazione concettuale. L'evento è stato organizzato dal dipartimento di Filosofia, pedagogia e psicologia, su iniziativa del centro di ricerca Tiresia, Filosofia e psicoanalisi.

“Il termine insegnamento deriva dall’etimologia lasciare il segno, mi interessa capire qual è il segno che può lasciare un vero insegnamento – spiega Recalcati – Solitamente questo segno non ha a che fare con i contenuti, ma con lo stile del maestro: lo stile è il modo con il quale il maestro entra in un rapporto erotico con ciò che insegna. Oggi non siamo più nell’era della scuola disciplinare e la scuola non è più un apparato ideologico di stato, ma un luogo di resistenza in cui si può preservare il pensiero critico e la possibilità dell’erotizzazione del sapere”.

02.03.2015