Nona giornata della francofonia

Appuntamento il 12 marzo per parlare di scrittura dell'elemento vegetale nelle letterature francofone

“Feuillages francophones: dire et écrire le végétal en français”. Questo il titolo della IX giornata della francofonia, in programma il 12 marzo, a partire dalle 9.30, nella sala civica “Elisabetta Lodi” di via San Giovanni in Valle 13/b. L’evento, aperto a tutti, è organizzato dall’ateneo, dal dipartimento di Lingue e letterature straniere, dalla Scuola di dottorato in Scienze umanistiche, diretta dal professor Arnaldo Soldani, dal corso di dottorato in Lingue, letterature e culture straniere moderne, diretto dalla professoressa Rosanna Gorris Camos, ed è patrocinato dal Comune di Verona, dall’Atelier de littératures francophones e dall’Alliance française di Verona.

“La giornata di studi sulla francofonia – ha affermato Gorris Camos – riunisce una comunità di studiosi composta da docenti, giovani ricercatori, dottorandi e studenti delle lauree magistrali. Quest’anno avrà come tema la scrittura dell’elemento vegetale nella letteratura francese e nelle letterature francofone, attraverso le sue varie declinazioni: referenziali, metaforiche e simboliche. Arrivata alla sua nona edizione, la giornata di studi è diventata ormai un appuntamento rilevante nel panorama delle varie attività dell’ateneo veronese, nonché della vita culturale della città, a dimostrazione che l’alta qualità scientifica e didattica possono coniugare la partecipazione di un pubblico specializzato e di un pubblico più vasto”.

 

La Redazione

27.02.2015