Battiti di Primavera: tutto esaurito per l'appuntamento con la musica barocca

L'ensemble “Musica antiqua Dall’Abaco” ha stregato il pubblico in Sala Barbieri

La risposta corale del pubblico, il fascino di Sala Barbieri adibita a quinta teatrale, l’esecuzione eccellente dei giovani musicisti dell’ensemble “Musica antiqua Dall’Abaco” e la bellezza del  musica barocca. Ecco la sintesi del secondo appuntamento con “Battiti di primavera #nelcuoredellamusica”, l’iniziativa proposta dall’università scaligera in collaborazione con l’Accademia Filarmonica e il Conservatorio statale di musica “Dall’Abaco” di Verona. Ester Prestia flauto traversiere, Leonardo Bellesini violino, Sara Penazzo viola da gamba e Michela Poli cembalo hanno incantato curiosi ed esperti sulle note di  Marais, Corelli, Fesch e Bach in un viaggio alla scoperta delle molteplici sfumature della musica barocca. A guidare il pubblico all’ascolto de “La Trio Sonata in Europa” l’intervento di Alessandro Arcangeli, docente di storia moderna dell’ateneo.

Battiti di primavera si chiuderà lunedì 19 al ritmo di jazz. Alle 18, nella Sala Barbieri di Palazzo Giuliari  gli studenti del dipartimento di musica jazz composto da Daniele Rotunno pianoforte e tastiera, Carlo Alberto Danieli basso elettrico e Silvano Martinelli batteria proporranno musiche di Ellington, Henderson, Degiorgio e altri protagonisti del panorama jazzistico internazionale.

I concerti sono realizzati in sinergia con il Consiglio degli studenti dell’università. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Si prega di presentarsi entro le 17.45.

Per informazioni: coordinamento.comunicazione@ateneo.univr.it