Sinergia tra ricerca, aziende e territorio con i Joint Projects 2014

Presentazione del nuovo bando il 29 marzo, al Polo Zanotto

Rafforzare il legame tra ricerca scientifica, impresa e territorio. È questo l’obiettivo del bando di Ateneo “Joint Projects” che sarà presentato sabato 29 marzo alle 10 nell’aula magna del Polo didattico Giorgio Zanotto. Una mattinata in cui il mondo dell’università e quello dell’azienda si incontrano, per confrontarsi nella realizzazione di progetti congiunti attraverso il coinvolgimento di ogni settore ed area disciplinare.

Il bando Joint Projects 2014 ha l’obiettivo di unire università, impresa e territorio in progetti di ricerca collaborativa, allo scopo di incentivare, attraverso risorse derivanti dal bilancio universitario, la realizzazione di iniziative di ricerca e sviluppo precompetitivo di interesse sia per l’Università che per le aziende, gli enti e le altre realtà territoriali. Verranno infatti realizzati progetti di ricerca di base, industriale e dell’informatica, di servizi alle imprese,  di attività manifatturiere e dello sviluppo precompetitivo di interesse universitario e territoriale. A partire dal 2005, grazie a questa iniziativa sono stati cofinanziati 129 progetti per un importo complessivo università e aziende di circa 15 milioni di euro e il coinvolgimento di oltre 150 imprese. 

In occasione della giornata al Polo Zanotto verranno presentati i dati delle precedenti edizioni oltre a tutti i dettagli del bando 2014. Saranno anche raccontate alcune testimonianze di ricercatori e partner industriali che mostreranno i risultati raggiunti partecipando a questa importante iniziativa. Il pubblico potrà inoltre assistere alla proiezione di 5 video di 3 minuti dedicati a Joint Project che trattano argomenti legati alla vite e al vino. 

“Con l’evento di sabato 29 marzo  – spiega Mario Pezzotti, Delegato alla Ricerca – per la prima volta, vogliamo dare un volto alle iniziative nate dalla collaborazione dei Joint Projects finanziati nelle precedenti edizioni. L’alternarsi delle testimonianze tra il coordinatore scientifico accademico e l’imprenditore permetteranno di evidenziare le potenzialità, spesso sconosciute, di gruppi di ricerca, laboratori e attrezzature del nostro Ateneo, patrimonio prezioso per quanti intendono aprire all’innovazione. I diversi interventi dimostreranno quanto sia facile, utile ed efficace entrare in contatto con l’Università”.

Considerato il numero limitato di posti, per motivi organizzativi, è necessario procedere con l’iscrizione a questo link

Sul sito www.univr.it, sono reperibili tutte le informazioni necessarie per presentare proposte progettuali congiunte che dovranno essere presentate entro le 12 di mercoledì 30 aprile.