Il rilancio dei territori collinari tra tradizione e innovazione

Borsa di studio per premiare la miglior tesi sul tema dello sviluppo rurale dell'alta collina puntando su nuove e vecchie coltivazioni sostenibili per l'ambiente

"Progetti di sviluppo rurale e agricolo dell'alta collina, assimilabile al territorio dell’alta collina della Valpolicella, incentrati su coltivazioni tradizionali o sostenibili". È questo l’obiettivo del premio di laurea 2013 promosso dall’associazione culturale “Borghi di Pietra” di Cavalo di Fumane, con il sostegno della Fondazione Cattolica Assicurazioni, dedicato ad una tesi di laurea specialistica su corso di studio triennale o magistrale discussa in una università italiana. L’associazione culturale ”Borghi di Pietra”, costituita nel giugno 2011 su iniziativa di 25 cittadini di Cavalo di Fumane, ha come scopi la tutela e salvaguardia del paesaggio rurale e dei borghi di pietra del territorio, la promozione culturale e turistica dell'Alta Valpolicella. Il bando è stato presentato al dipartimento di Biotecnologie dell’università di Verona alla presenza del direttore del dipartimento Giovanni Vallini, del presidente della Fondazione Cattolica Assicurazioni Paolo Bedoni, del segretario della stessa Adriano Tomba, del dirigente di Cattolica Albino Zatachetto, del presidente Stefano Marcolini e del vicepresidente Mirco Frapporti, del Gal Baldo-Lessinia, e del coordinatore provinciale di Agrinsieme Verona (realtà che unisce Confagricoltura, Cia, Lega delle cooperative e Confcooperative) Giambattista Polo.

La borsa di studio, dell'importo di 2000 euro, verrà attribuita, ad insindacabile giudizio della commissione che sarà appositamente costituita da “Borghi di Pietra”, ad una tesi avente per argomento un tema inerente un progetto di sviluppo rurale e agricolo dell'alta collina, assimilabile al territorio della Valpolicella, che punti su coltivazioni tradizionali o sostenibili, come il ciliegio, il foraggio, o nuove ma sostenibili dal punto di vista ambientale, come potrebbe essere la lavanda o lo sfruttamento della risorsa boschiva per produrre energia. La borsa di studio verrà consegnata all'estensore della tesi vincitrice nel novembre del 2014 durante un convegno sul tema dello sviluppo rurale e agricolo dell'alta collina di livello nazionale che verrà organizzato da ”Borghi di Pietra" e Fondazione Cattolica con la collaborazione del dipartimento di Biotecnologie dell'università di Verona, del Gal Baldo-Lessinia, di Agrinsieme e del Consorzio Bima.

14.02.2014