Dottorati di ricerca, progetti europei, business plan competition, joint projects e società spin off

Tutte le opportunità per fare ricerca all'università di Verona

Nel 2013 le risorse complessive che l’ateneo destina alla ricerca scientifica ammontano a 12.932.138,30 euro. Significativo l’impegno dell’ateneo scaligero per i Dottorati di Ricerca. Per il 2013 l’Università risulta essere sede amministrativa di quattordici nuovi corsi di Dottorato proposti a seguito della riaggregazione dei corsi esistenti e della riforma prevista dal Decreto Ministeriale n. 45 del giorno 8 febbraio 2013, oltre alle esistenti 7 Scuole di Dottorato che raggruppano 33 corsi. Quattro di questi sono entrati a far parte delle due Scuole Superiori di dottorato interateneo con l’Università di Padova e Venezia mentre un corso è inserito nella scuola Interateneo in Storia delle Arti istituita in collaborazione con Venezia Cà Foscari e Iuav. Per il XXIX ciclo che inizierà le proprie attività con l’anno 2014 sono stati investiti 6.329.000,00 euro con cui l’Ateneo garantisce 113 borse di studio, grazie anche al contributo della Fondazione Cariverona che finanzia 20 borse per un totale di 964.073,40 euro, del Ministero dell’Università e della  Ricerca che anche per questo ciclo ha confermato 7 borse triennali destinate alla realizzazione di specifici progetti di ricerca, oltre alle borse finanziate dai Dipartimenti e da Enti/Aziende esterne.

Nel 2013 hanno conseguito il titolo di Dottore di Ricerca 161 dottorandi, di cui: 10 conseguono anche il certificato di Doctor Europaeus, 9 conseguono il doppio titolo in Co-tutela (Montpellier, Barcellona, Saragozza, Cergy-Pontoise, Regensburg, Jena, Granada, Tenerife) 25 stranieri (Russia, Ghana, Romania, Indonesia, Bielorussia, Ungheria, Serbia, India, Brasile, Francia, Portogallo, Cina, Messico, Slovacchia, Etiopia, Spagna, Germania).

Per quanto riguarda gli assegni di ricerca l’importo messo a disposizione per il 2013 è di 1.500.000 euro.Nel 2012 sono stati 288 gli assegnisti che hanno collaborato a progetti di ricerca dell’ateneo. Dal 2007 sono stati finanziati 53 progetti nell’ambito del VII Programma Quadro della Ricerca per un totale di13.884.208 euro, di cui 3 progetti nell’ambito dell’iniziativa tecnologica congiunta Imi (Innovative Medicine Initiative) pari a 767.219 euro. Oltre ad essi, nell’ambito di altri programmi e finanziamenti comunitari, sono stati finanziati progetti per 765.506,86 euro.La Fondazione Cariverona ha promosso un sistema di finanziamento mirato alla promozione di progetti di ricerca specifici in settori strategici. Per l’anno 2012 sono stati finanziati 2 progetti per un totale di 1.570.000 euro.

Nel Catalogo dei Prodotti della Ricerca di Ateneo, creato nel 2007, sono ad oggi presenti 72.714 prodotti tra pubblicazioni scientifiche, articoli, monografie, rapporti di ricerca, recensioni, brevetti.

Il Bando Joint Projects promuove progetti di ricerca congiunti tra i Dipartimenti, i Centri di ricerca dell’Ateneo veronese e le imprese e gli enti pubblici e privati. Nelle edizioni svolte a partire dal 2005 sono stati attivati complessivamente progetti per oltre 12 milioni di euro coinvolgendo più di 110 imprese nei 106 progetti finanziati. Nel 2012 sono stati finanziati 23 progetti per un costo totale pari a 2.640.354 euro. L'Università di Verona ha messo a disposizione fondi per 800.000 euro, i dipartimenti e i centri di ricerca di Ateneo hanno destinato risorse per 556.541,00 euro, mentre le imprese e gli enti partner hanno contribuito con  1.390.998,00 euro.

All’università di Verona sono presenti dieci società spin off, organismi di diritto privato finalizzati all’utilizzazione iindustriale dei risultati della ricerca e allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, promossi da docenti e ricercatori di ateneo: eVS embedded Vision Systems s.r.l.,; EdaLab s.r.l.; Officina Biotecnologica s.r.l.; AltairMed s.r.l; Veneto Pharma; Julia; Personal Genomics; 3D Flow; Microbion; Perfect Wine . Tra Le idee di impresa collegate all’Università di Verona figurano anche Atlantech; G15; Histolab; Innoven; Interceptin.

Partecipazione a business plan competition: l’ateneo promuove tra i propri docenti, ricercatori e studenti la partecipazione alle business plan competition: concorsi per le migliori idee imprenditoriali innovative espresse in forma di business plan nati con l’obiettivo di sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico. Tra le principali iniziative alle quali l’università di Verona ha preso parte con ottimi risultati a partire da Start Cup Veneto, realizzato in collaborazione con gli altri atenei del Veneto e in coordinamento con le analoghe iniziative a livello nazionale, Venture Community in collaborazione con il Gruppo Giovani di Confindustria di Verona. Rientrano tra queste anche il Talento delle Idee promosso da Unicredit  e Nanochallenge & Polymerchallenge, progetto nato da un'idea di Veneto Nanotech.