XVII edizione del Festivaletteratura

Tra gli ospiti alcuni docenti dell'università di Verona

Torna l’appuntamento con il Festivaletteratura che si terrà a Mantova da mercoledì 4 a domenica 8 settembre. La manifestazione, arrivata alla sua XVII edizione, darà spazio alle voci nuove della letteratura europea e latinoamericana oltre a numerose iniziative, tra cui una retrospettiva su David Grossman, che si confronterà con gli intervistatori sui temi della narrativa. Anche per il 2013 Festivaletteratura sarà un’occasione per affrontare svariati temi d’attualità: l'attualità nella riflessione su beni comuni, diritti e democrazia, trasformazioni del territorio e 2050 come data cruciale per il futuro del pianeta, informazione tra Big Data ed evoluzioni del giornalismo.

 Il Festival. I cinque giorni di incontri hanno come protagonisti i lettori, grazie a iniziative come “The Reading Circle”, spazio organizzato nel centro storico dove un centinaio di libri di autori presenti al Festival saranno in libera lettura, accompagnati da bibliotecari in carne e ossa che guideranno gli spettatori attraverso i loro consigli. Per i ragazzi sarà organizzata “l’Antologia dei ragazzi” a cura di Beatrice Masini: i giovani lettori dovranno scegliere una serie di testi per una futura antologia capace di soddisfare i loro bisogni letterari.

Tra gli ospiti della manifestazione presenti alcuni docenti dell’ateneo scaligero. Giovedì 5 settembre alle 18.15 nella sagrestia di San Barnaba, Massimo Natale ricercatore all’ateneo scaligero, insieme al poeta Fernando Bandini, terrà una conferenza dal titolo “ Il moderno in lingua antica: il paese più straniero”, all’interno della quale Bandini parlerà della sua produzione in latino rapportandola al panorama della poesia italiana del Novecento. Sabato 7 settembre, alle 10.15 nella casa del Mantegna, Riccardo Panattoni, docente di  Filosofia morale interverrà nella conferenza dal titolo “Filosofie per il cambiamento”, insieme alla filosofa Mary Zournazi e al filosofo Giacomo Marramao. Tra i temi della conferenza, la perdita di autorevolezza della politica istituzionale e l’invadenza dell’informazione. Ancora sabato, alle 11. 15 nell’aula magna della Fondazione università di Mantova, Adriana Cavarero, ordinario di Filosofia politica di ateneo, insieme a Roberto Andreotti, terrà la conferenza dal titolo “Alla ricerca dei classici: il paese più straniero”. I relatori si interrogheranno su come riorientare positivamente la tradizione dei classici verso le istanze del nostro tempo. Mentre alle 15, nel cortile dell’Archivio di Stato di Mantova, Annarosa Buttarelli docente di Ermeneutica filosofica e Filosofia della storia presenterà la conferenza “Alle radici di una nuova convivenza”, insieme al giurista Stefano Rodotà e alla giornalista Marina Terragni, sul tema della rifondazione della sovranità che sta alla base delle moderne democrazie.

Consulta il programma completo del festival.