Al via il master universitario internazionale in psicomotricità

Partiranno a gennaio 2013 i corsi della terza edizione del master promosso dal dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia di ateneo

Si arricchisce l’offerta formativa dell’università scaligera che con il nuovo anno sarà sede, per la terza volta, del master universitario internazionale in psicomotricità. Il corso è frutto della collaborazione scientifica e didattica instaurata tra Luigina Mortari, direttrice del dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia di Scienze della Formazione di ateneo, l’ISRP -Institut Supérieur de Rééducation Psychomotrice di Parigi , il CISERPP,  Centro Italiano Studi e Ricerche in Psicologia e Psicomotricità e l’Universitad de Murcia. Obiettivo del master è preparare figure idonee all’osservazione psicomotoria e alla produzione di conoscenza sull’argomento tramite pubblicazioni, conferenze e ricerca, sia in modo autonomo che in èquipe.

Il corso.  Il percorso di studi, della durata di due anni, si propone di accompagnare i partecipanti in un percorso di rielaborazione delle conoscenze acquisite durante la formazione universitaria, attraverso l’uso di strumenti aggiornati e la partecipazione a progetti innovativi. Ogni argomento sarà affrontato alla luce delle recenti acquisizioni e revisioni avvenute in campo psicomotorio e in particolare ogni disciplina sarà esaminata in relazione all’evoluzione scientifico-culturale e socio-professionale del panorama mondiale. Il continuo raffronto con le più recenti evidenze della ricerca scientifica sarà la base della formazione dei futuri esperti in psicomotricità. Il master pluridisciplinare è rivolto a educatori, psicologi, psicomotricisti e riabilitatori che intendano accrescere e perfezionare le proprie competenze in ambito psicomotorio in vista di una specializzazione della propria pratica professionale.

Obiettivi formativi. Lo scopo del master è formare professionisti in grado di perfezionare le proprie procedure di valutazione, di cura e di educazione in ambito psico-corporeo, oltre che di svolgere il proprio lavoro in modo integrato con le altre professioni. Gli studenti acquisiranno le  competenze specifiche volte ad ottimizzare le proprie capacità di adattamento ai diversi contesti lavorativi. Il programma formativo permette dunque ai futuri specialisti di apprendere le conoscenze necessarie per poter operare anche a livello internazionale nell’ambito psicomotorio con persone di ogni età e per l’attivazione e la realizzazione di progetti di sviluppo e ricerca. Una formazione superiore per un sicuro sbocco professionale nel settore psicomotorio.