Festival Radio Universitarie

Una delegazione di giovani speaker dell’Università di Verona a Pisa dal 3 al 5 maggio per parlare di sostenibilità

Fuori Aula Network per la sostenibilità. Dal 3 al 5 maggio la radio dell’Università di Verona sarà presente a Pisa al Festival delle radio universitarie. Venti giovani speaker saranno impegnati in conferenze, workshop, laboratori, dirette radiofoniche e concerti. Organizzato da Radio Eco, web radio dell’Università di Pisa, Rad Uni, associazione degli operatori radiofonici universitari e Ustation, social network universitario, l’evento vedrà coinvolti oltre 300 operatori radiofonici provenienti da tutta Italia. Si parlerà soprattutto di sostenibilità: non solo rispetto per l’ambiente, ma anche sostenibilità culturale, sociale e musicale.

Format e voci. Anche quest’anno il festival è l’occasione per premiare il miglior format e la miglior voce delle radio universitarie. Fuori Aula Network, dopo la vittoria nel 2008 con il radio dramma comico Sguitch, presenterà quest’anno il format culinario “E’ pronto”, mentre il candidato come miglior voce è Matteo Sambugaro, protagonista tutto l’anno in M2U, programma realizzato dalle radio universitarie per M2o. Voci e format saranno valutati da una giuria composta da un rappresentate per ogni radio e alcuni esperti del settore. I vincitori saranno premiati a Pisa il 3 maggio.

Il festival. “Il Fru – ha detto Andrea Diani, responsabile di Fuori Aula – è un’esperienza estremamente formativa e aggregativa. Un’occasione unica per crescere, imparare e confrontarsi con i professionisti del settore e le altre realtà radiofoniche universitarie. La dimostrazione infine che la radio è ancora un mezzo vivo e futuribile”. Il festival nasce nel 2007 dalla volontà di RadUni. L’intento era quello di creare un Festival annuale itinerante, un’occasioni di formazione, riflessione e sviluppo della radiofonia universitaria. Dopo l’edizione 2007 a Padova, il Festival ha girato la penisola spostandosi a Catania (2008), Salerno (2009), Perugia (2010) e Cosenza (2011).