Edulife travel education

Il 21 marzo al Polo Zanotto il workshop di presentazione dell’iniziativa promossa dall'ateneo e Fondazione Edulife. Viaggi con borse di studio per conoscere lingua, società e cultura del gigante orientale

Appuntamento con Edulife travel education mercoledì 21 marzo alle 15 nell’aula T3 del Polo Zanotto all’Università di Verona, per il workshop dedicato all’innovativa proposta formativa e professionale che porterà ad Hangzhou studenti, giovani imprenditori e universitari, per i quali sono a disposizione borse di studio per partecipare ai viaggi di formazione.

Il workshop. “Cina, un viaggio nel tuo futuro”, si aprirà con l’intervento di Giovanni Arcaro, presidente della Fondazione Edulife, dedicato a “Tre ragioni per scegliere la Cina” e proseguirà con i contributi di Sara Merzi e Pier Paolo Benedetti di Yizhong Educational Consulting, rispettivamente con “Il progetto Edulife Travel Education” e “Conoscere per essere competitivi”. Gli interventi successivi saranno affidati a Michele Zanella, vicepresidente dei giovani imprenditori di Confindustria Verona, su “Impresa ed employability: le lezioni della Cina” e a Shenkuo Wu, assegnista di ricerca dell’Università di Verona e direttore del Dipartimento Asia dello studio legale Yingke, su “Italia e Cina, un ponte fra due culture”.

Il progetto. Il progetto Edulife Travel Education è stato creato dalla Fondazione Edulife con l’obiettivo di aiutare i giovani a scoprire se stessi e le proprie potenzialità attraverso esperienze di apprendimento, studio e lavoro nelle diverse parti del mondo. La Fondazione ha scelto di guardare prima di tutto alla Cina in ragione della sua cultura millenaria e di stili e ritmi di vita così diversi dai nostri da suscitare nei giovani domande e riflessioni che li aiutano a crescere. Sede dei soggiorni è Hangzhou, capitale dello Zhejiang, scelta per le opportunità culturali ma soprattutto perché è la più interessante realtà cinese per intensità imprenditoriale, convegni e occasioni di incontro con la Cina che produce e innova. La proposta, della durata di un mese ed estendibile a due, è rivolta ai giovani maggiorenni. Il progetto prevede tre moduli di studio: cultura cinese, un corso di lingua cinese di 60 ore, perfezionamento della lingua inglese e, durante il tempo libero, visite culturali e professionali ed esperienze gastronomiche e sensoriali.