Premio Lessinia d'oro

Dal 20 al 28 agosto XVII edizione del Film Festival della Lessinia

Giunge alla XVII edizione il film festival della Lessinia, evento che prevede un concorso cinematografico internazionale dedicato alla vita e alle tradizioni montane. Numerosi i premi previsti e quattro le sezioni in concorso. Alessandro Anderloni, regista teatrale, autore di testi e compositore di musica, è il direttore artistico dell’iniziativa che trasforma Bosco Chiesanuova in un cinema. Principale promotore del festival è l’associazione Cimbri della Lessinia che lavora in collaborazione alla Comunità Montana della Lessinia e del Comune di Bosco Chiesanuova.

 

Premi e sezioni. L’inizio della XVII edizione del festival è previsto per il 20 agosto e, per nove giorni, vedrà numerosi registi contendersi i vari premi messi in palio. Il massimi riconoscimenti del Film Festival della Lessinia sono la Lessinia d’Oro e la Lessinia d’Argento, simboleggiati dall’immagine femminile di una fata che, dai pascoli della Lessinia, lancia in cielo una manciata di stelle. Oltre a questi due sono previsti altri premi. Si tratta di riconoscimenti dedicati alle lingue e culture minoritarie montane e alla salvaguardia ambientale. Quattro saranno i campi di battaglia dei registi: “il concorso” che presenta le migliori novità della produzione internazionale sul tema vita, storia e tradizioni in montagna, “altre montagne” che comprende produzioni vecchie e nuove sempre a tema montano, “Lessinia-Monte Baldo” che vedrà protagonisti i nuovi cortometraggi riguardanti i monti veronesi, la sezione “eventi speciali” invece prevede la proiezione di film storici e capolavori cinematografici montani.

 

L’iniziativa. Il film festival della Lessinia è nato nel 1995 su iniziativa dell’associazione Cimbri ed è, in Italia, l’unico concorso cinematografico internazionale esclusivamente dedicato a cortometraggi, documentari e lungometraggi sulla vita, la storia e le tradizioni di montagna. Manifestazione, questa, che vede il sostegno della Regione Veneto e della Provincia di Verona oltre che del Consorzio Verona Tuttintorno, del Consorzo BIM Adige e della Cassa Rurale Bassa Vallagarina. Alessandro Anderloni è, da 14 anni, il direttore artistico dell’iniziativa e viene considerato il regista simbolo del genere. Numerose sue produzioni sono infatti dedicate alla vita montana ed è socio accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna.