Quaranta specialisti turchi assistono a tre interventi chirurgici maxillo-facciali

Nuovo asse Verona-Turchia per una maggiore specializzazione nell’ambito della chirurgia maxillofacciale. L’università di Verona ha ospitato una delegazione di 40 chirurghi provenienti da diverse città della Turchia per condividere e spiegare le nuove tecniche operatorie. 

 

Il primo  “Rhino-Live Joint Meeting” ha permesso ai chirurghi di assistere in video conferenza a tre interventi di chirurgia facciale eseguiti in diretta dai professori Pier Francesco Nocini, ordinario di Chirurgia maxillofacciale, e Dario Bertossi dell’università. Le innovative tecniche per la riabilitazione funzionale ed estetica utilizzate durante gli interventi, sono state spiegate da Cemal Cingi, noto specialista di chirurgia applicata della Osmangazi University, Turchia.

 

L’evento, organizzato in occasione dell’inaugurazione dell’aula intitolata al professor Roberto Vecchioni, illustre chirurgo e clinico dell’Ateneo scaligero, ha creato un vivace scambio di conoscenze tra specialisti di nazioni differenti dando la possibilità ai partecipanti di migliorare  le proprie esperienze attuali e future. La giornata ha segnato l’inizio di un ciclo di incontri in videoconferenza che si svolgeranno all’università.