Martedì 24 maggio l'attore, regista e musicista ospite nell'ultimo appuntamento della rassegna culturale Idee di Futuro

L’ultimo incontro della rassegna Idee di Futuro, organizzata dall’associazione Idem – percorsi di relazione, vedrà come ospite Renzo Arbore. Il celebre innovatore, artefice di programmi televisivi quali "L'Altra domenica", “Quelli della notte” e “Indietro tutta”, incontrerà il pubblico veronese martedì 24 maggio alle 21nell'aula magna di Polo Zanotto.  Dialogheranno con Arbore Luigi Spellini, direttore di Idem, il giornalista Marco Moretti e la studentessa Silvia Battisti..

Arbore, il maestro. Artista fantasioso e irriverente, grande innovatore sempre sul filo della simpatia e della leggerezza, inizia la sua lunga carriera in radio, stravolgendo i canoni narrativi della radio italiana dai microfoni di Radio Rai a fianco di Gianni Boncompagni con trasmissioni celeberrime come “Bandiera gialla” (1965) e “Alto gradimento” (1970). Approda in televisione negli anni ‘70 creando uno stile alternativo, prima con “L’altra domenica” in diretta concorrenza con “Domenica in”, poi con “Quelli della notte” e “Indietro tutta”, programmi che riuscirono a stregare il grande pubblico in orari inconsueti, ed a incidere nel linguaggio e nel costume degli italiani degli anni ottanta.

Arbore, il talent scout Facendo forza su un’orchestra di personaggi, prima amici che professionisti di grande talento, ha avuto il merito di scoprire e lanciare nuovi artisti fra i quali Isabella Rossellini, Roberto Benigni, Marisa Laurito, Nino Frassica, Maurizio Ferrini, Daniele Luttazzi e Luciano De Crescenzo.

Arbore, l'attore, il regista, il musicista.  Esordisce anche come attore e regista cinematografico con il film “Il pap’occhio”, che fu ritirato dalla censura e poi riabilitato, vincendo il biglietto d’oro, premio degli esercenti cinematografici. Appassionato musicista e provetto clarinettista, è stato presidente di Umbria Jazz, autore di canzoni di successo, e quasi vent’anni fa ha costituito l’Orchestra Italiana con il progetto di riportare in auge la canzone napoletana innervandola di nuove sonorità, dal blues allo swing, riproponendola con grande successo in tutto il mondo.

L’evento è sponsorizzato dalla Banca Popolare di Verona, dal Gruppo Tosoni, Aviva e Sharp. L'ingresso fino alle ore 20.45 riservato agli associati, sarà libero fino ad esaurimento dei posti.