Una vista dall'alto dell'Arena

Inizia il 18 giugno il Festival lirico all'Arena di Verona

Il Festival della musica lirica all’Arena scaligera quest’estate compie 88 anni ma sembra non sentire l'età che avanza. Lo spettacolo è iniziato ieri, domenica 6 giugno, con la serata inaugurale presentata da Antonella Clerici e prevede un calendario denso di date ed emozioni che, a partire dal 18 giugno, accompagnerà gli amanti del bel canto fino al 29 agosto.

Zeffirelli: il maestro a Verona. ‘Franco Zeffirelli e l’Arena’, questo è il sottotitolo scelto dalla Fonazione Arena di Verona per accompagnare l’estate lirica. La stagione, infatti, quest’anno è dedicata tutta al maestro fiorentino Franco Zeffirelli, che firma la regia di tutte le opere presenti nel cartellone. Da Turandot ad Aida passando per Madama Butterfly, Carmen e il Trovatore. Opere celeberrime di compositori italiani e francesi che hanno fatto la storia della lirica.

Un invito rivolto ai giovani. La Fondazione Arena, che organizza l’estate lirica, anche quest’anno ha dimostrato un notevole interesse per il pubblico degli studenti non solo universitari ma anche delle scuole medie e superiori. E gli insegnanti? L’idea è quella di cercare di avvicinare il maggior numero possibile di persone a questo genere musicale considerato ancora troppo elitario. Per questo studenti, professori e personale tecnico-amministrativo saranno agevolati con degli sconti sul biglietto d’ingresso, validi per alcune delle serate in calendario. Agevolazioni utili anche per tutte le figure coinvolte nel mondo universitario. Un’iniziativa interessante non solo per studenti che hanno nel loro curriculum esami di Storia della musica ma, perché no, anche un modo per coinvolgere universitari impegnati in corsi di studio più tecnici, che potranno apprezzare il meglio della musica europea in una cornice che tutto il mondo invidia alla città di Verona. L’Arena, appunto.

Gli artisti.  L’edizione 2010, come le precedenti, vedrà la partecipazione di artisti di fama internazionale per rendere uniche ed indimenticabili le sere d’estate dove lo spettacolo rappresenterà una vera e propria meraviglia d’arte. Quest’anno Fiorenza Cedolins, celebre soprano acclamatissimo dal pubblico scaligero, torna ad esibirsi sul palcoscenico areniano. L’artista è stata protagonista assai acclamata per molte stagioni dal 1999 fino all’anno scorso e per questa stagione si esibirà sia nella Carmen, in cui interpreterà il personaggio di Michela, che nella Turandot in cui, come l’estate scorsa, reciterà nelle vesti di Liù.