Moltheni

La facoltà di Lettere propone un ciclo di lezioni con gli artisti al Teatro Camploy e alla Fnac

Come si diventa professionisti della musica? Quali ‘regole’ ha questo lavoro? Quali competenze si devono acquisire e quali sono innate? A queste e molte altre domande si cercherà di rispondere in una sorta di workshow che cercherà di raccontare l’artista come lavoratore e artigiano della musica.

 

Il ‘workshow’.  “A lezione di Tendenze” è un progetto organizzato dalla Facoltà di Lettere e Filosofia, corso di laurea in Scienze della Comunicazionein collaborazione con l'assessorto alla Cultura e da Eventi Verona. Media partner è Fuori Aula Network, la web radio dell’ateneo di Verona. Inoltre il progetto vedrà la partecipazione di Fnac Verona.

Ulteriori informazioni. “A lezione di Tendenze. Professione artista” è un progetto realizzato nell’ambito della rassegna musicale “Tendenze 2010”. L’obiettivo è quello di offrire ai propri studenti e alla città un’occasione per ‘svestire’ gli artisti affinché svelino i trucchi del mestiere e soprattutto gli aspetti meno noti del loro lavoro di musicisti; saranno svelati anche quei musicisti ‘alternativi’ fuori dal mainstream, coinvolgendo anche i collaboratori che, in occasione dei concerti, ruotano intorno a loro. Dialogheranno con gli artisti Andrea Diani, responsabile della musica della web radio dell’università scaligera e Georgia Passuello, giornalista. La Facoltà attribuisce 1 Cfu – credito formativo ambito F – agli studenti iscritti alla facoltà stessa che parteciperanno alle 5 lezioni, previa firma di presenza e produzione materiali giornalistici.

L’agenda degli appuntamenti. Il calendario degli incontri si distribuisce tra marzo e maggio e l’ingresso è libero e gratuito. I cinque incontri sono previsti il 2 marzo con Moltheni alle 16.30 e il 9 marzo alle 18 con Edda + Soundtrack, entrambi al Teatro Camploy; seguirà l’appuntamento del 31 marzo alle 17.30 al Forum della Fnac con i Calibro 35. Gli ultimi due incontri si svolgeranno il 21 aprile alle 18 con Paolo Benvegnù e il 22 maggio con Godano & Tesio dei Marlene Kuntz.