Tag: shoah


Le leggi antiebraiche del 1938 e la migrazione degli intellettuali italiani

Illustrare le storie straordinarie di chi, espatriando, è riuscito a fuggire alle terribili conseguenze delle leggi antiebraiche del 1938 salvaguardando la propria vita e la propria carriera. Questo il fine del convegno “L’Italia in esilio. Le migrazioni degli intellettuali italiani dopo il 1938” che si è tenuto il 5 e il 6 febbraio al polo Zanotto. La due giorni, promossa dal nostro ateneo, ha visto...

Leggi tutto...


L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938

Dalla genesi delle leggi antiebraiche del 1938 al loro impatto sulla comunità scientifica italiana, dall’esilio intellettuale e politico in Europa alle esperienze di confino negli Stati Uniti e in America Latina. Questi i temi del convegno internazionale di studi “L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938”, in programma il 5 e 6 febbraio, nell’aula T.1 del polo Zanotto, dedicato alla Giornata...

Leggi tutto...


OSWIECIM, POLAND - JANUARY 26:  A blanket of snow covers the former Auschwitz II Birkenau concentration camp ahead of commemorations marking the 70th anniversry since it's liberation, on January 26, 2015 in Oswiecim, Poland. International heads of state, dignitaries and over 300 Auschwitz survivors will commemorate the 70th anniversary of the liberation of Auschwitz by Soviet troops in 1945 on January 27. Auschwitz was among the most notorious of the concentration camps run by the Nazis to enslave and kill millions of Jews, political opponents, prisoners of war, homosexuals and Roma.  (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

La memoria e l’Europa di oggi. Con questo titolo il quotidiano L’Arena, il 27 gennaio, ha pubblicato l’editoriale di Renato Camurri, docente di Storia contemporanea di ateneo. Pubblichiamo il testo in versione integrale per i lettori di Univrmagazine. È sempre Camurri a coordinare gli appuntamenti dedicati alla memoria che si terranno in ateneo dal 31 gennaio al 6 febbraio.  Le cronache di questi ultimi giorni...

Leggi tutto...


La persecuzione fascista degli Ebrei

Nell’ambito della quarta edizione di Verona Lectures on European Contemporary History, organizzato dal dipartimento di Culture e civiltà con il contributo di Cariverona, Michele Sarfatti, storico della Shoah, interverrà il 4 e il 5 giugno sul tema “1938: la persecuzione fascista degli Ebrei”. Gli incontri si terranno al Polo Zanotto, in aula 1.1, il 4 maggio dalle 17.30, e in aula 1.5, il 5 maggio,...

Leggi tutto...


Il senso della memoria (quei 102 anarchici nei lager nazisti)

Si concludono il 14 febbraio le celebrazioni organizzate dall’ateneo, in ricordo della Shoah. Dopo aver commemorato la Giornata della memoria con una conferenza sul ritorno a casa dei deportati, uno spettacolo teatrale dedicato a Primo Levi e un concerto sulle note delle musiciste deportate, l’università propone, il 14 febbraio, alle 17, nell’aula T1 del Polo Zanotto (viale dell’Università, 4), la conferenza “Il senso della memoria...

Leggi tutto...


Primo. Recital letterario tratto da “Se questo è un uomo”

«Nulla è più nostro. Ci hanno tolto gli abiti, le scarpe, anche i capelli; se parleremo, non ci ascolteranno, e se ci ascoltassero, non ci capirebbero». Il racconto inizia il 13 dicembre 1943, quando Primo Levi è arrestato dalla milizia fascista e in seguito deportato nel campo Buna-Monowitz, vicino Auschwitz, dove sopravvive fino alla liberazione, avvenuta il 27 gennaio 1945. I ricordi degli orrori vissuti...

Leggi tutto...


La strada di casa. Il ritorno in Italia dei sopravvissuti alla Shoah

La storia della Shoah non finisce il 27 gennaio 1945. Il giorno in cui l’esercito sovietico ha aperto i cancelli di Auschwitz, scoprendo l’orrore dei campi di concentramento, è iniziata una nuova parte di storia. Il mondo ha aperto gli occhi e si è interrogato sul significato stesso di umanità. È qui che inizia il viaggio verso casa degli ex deportati e il racconto di...

Leggi tutto...


Liliana Segre nominata senatrice a vita

Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz, venerdì 19 gennaio è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per “aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. Già nel 2010 la nostra università le aveva conferito la laurea “honoris causa” in Scienze pedagogiche per il contributo offerto nella diffusione e nella promozione di una cultura di pace...

Leggi tutto...


Concerto della memoria

In occasione della Giornata della memoria, tra gli appuntamenti dedicati, l’ateneo scaligero propone, giovedì 25 gennaio, alle 21, in aula T2 del Polo Zanotto, un concerto per violino e pianoforte, in collaborazione con Eadem produzioni. L’evento vedrà la pianista Maria di Pasquale e la violinista Ester Kawula esibirsi in memoria delle prigioniere dei campi di sterminio. Si è scelto il punto di vista femminile per...

Leggi tutto...


Giornata della Memoria. L’ateneo ricorda le vittime della Shoah

Il 27 gennaio 1945 cadevano i cancelli di Auschwitz  ed è lì che il mondo vede per la prima volta lo sterminio in tutta la sua crudezza. Da allora il 27 gennaio è la giornata di commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Diverse ogni anno le iniziative celebrative per non dimenticare gli orrori dei campi nazisti. Fra questi, l’ateneo, dal 23 gennaio al 14 febbraio, mette a...

Leggi tutto...