Servizio civile a sostegno dei malati oncologici

A Verona 6 posti riservati a ragazze e ragazzi nell'Unità operativa complessa di oncologia

Il Servizio civile universale mette a disposizione 6 posti per svolgere un’esperienza a sostegno dei malati oncologici in cura nell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona. L’iniziativa “InformaCancro” 2023 è un’iniziativa patrocinata dalle associazioni nazionali Favo e Aimac  e sarà aperta ai giovani tra i 18 e i 29 anni non ancora compiuti. Le attività verranno svolte all’interno dell’Unità complessa di oncologia.

Grazie a questo progetto saranno allestiti 46 punti di accoglienza e di informazione nei maggiori centri di studio e cura dei tumori italiani nei quali volontarie e volontari, oltre alla distribuzione gratuita del materiale informativo, per facilitare il contatto con i malati oncologici e i loro familiari, prestano servizio per 25 ore a settimana.

Ogni anno chi sceglie di impegnarsi nel Servizio civile viene coinvolto in varie attività di accoglienza oltre che di ascolto e di supporto. L’iniziativa rappresenta un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della propria vita lavorativa, assicurando nel contempo una piccola autonomia economica.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno fare domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, online e all’indirizzo: https://domandaonline.serviziocivile.it. Sui siti internet  www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la guida per la compilazione e la presentazione della domanda online.
La scadenza per la presentazione delle domande è il 10 febbraio entro e non oltre le 14.